Redazione Paese24.it

Castrovillari. “Sala d’attesa”, a teatro l’impegno civile di Khoreia 2000

Castrovillari. “Sala d’attesa”, a teatro l’impegno civile di Khoreia 2000
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Quattro individui, difficili da identificare, uniti tra loro con delle catene, legati dallo stesso destino, quello di aspettare. E’ “Sala d’attesa”, l’ultimo lavoro teatrale targato Khoreia 2000, che andrà in scena venerdì (20 maggio), alle ore 21, al Teatro Sybaris di Castrovillari. Dopo Viole’ e Metropolitalia Linea B prosegue l’impegno civile e il riscatto sociale nell’affrontare tematiche che spingono alla riflessione scuotendo e illuminando le coscienze.

In Sala d’attesa, scritto e diretto da Rosy Parrotta, interpretato da Giovanni Pisani, Emanuele Piroli, Pasquale Praino, Nicola Graziadio e con la partecipazione di Angela Micieli, tutto può succedere con una costruzione narrativa a quattro voci che ha le sue fondamenta nella relazione “forzata” tra i personaggi. Nella ridondante ciclicità delle azioni dal loro contenuto metaforico si snoda un testo che non lascia spazio alla strada del soffocamento, della castrazione, del silenzio che affronta con estrema delicatezza e sottile ironia il tema della morte, del sesso, del gioco, della politica.

In questa sala d’attesa, dove ogni cosa ha una sua logica, il modo di gestire il tempo diventa uno stile di vita. Ci si aggrappa fino alla fine all’idea di aspettare qualcuno/qualcosa fantasma in quel momento. Sembra che non succeda nulla e invece accadono e si dicono cose che solo il fermarsi permette. E si ricevono piacevoli visite che solo l’immaginazione può avverare nella figura femminile, simbolo fuori da ogni tempo.

Redazione

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *