Redazione Paese24.it

Castrovillari, ordinanza contro zanzara tigre. Ma non basta, il degrado non aiuta

Castrovillari, ordinanza contro zanzara tigre. Ma non basta, il degrado non aiuta
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Castrovillari – foto di repertorio

Il sindaco di Castrovillari Lo Polito con un’apposita ordinanza chiede la collaborazione dei cittadini per arginare il proliferare della zanzara tigre che da qui e per tutta l’estate “minaccia” il territorio con la sua fastidiosa e in alcuni casi pericolosa presenza. Pertanto i cittadini vengono invitati a rispettare importanti regole per evitare il formarsi di focolai larvali, evitando  qualsiasi formazione di piccole raccolte d’acqua stagnante. Quindi sarà importante svuotare sottovasi delle piante, innaffiatoi coprendo con zanzariere o teli contenitori di acqua che potrebbe ristagnare.

Sicuramente l’acqua è fondamentale per il processo riproduttivo delle zanzare ma è anche vero che questi fastidiosi insetti, che possono trasmettere anche malattie, tendono a posarsi tra i fili d’erba per nascondersi e riposarsi. Ed ecco che basta farsi un giro in alcuni quartieri di Castrovillari per rendersi conto di come l’erba negli spazi comunali viene tagliata, come lamentano tanti cittadini, con ritmi molto blandi dando vita ad istantanee di degrado (assieme ai rifiuti che gli incivili depositano, senza regole, attirando cani randagi) che non fanno altro che alimentare questi disagi igienico-sanitari che si cerca di frenare con le ordinanze. «Da qui l’importanza per tutti, di tenere puliti i luoghi e gli ambienti in cui si vive o si permane». Lo dice l’ordinanza.

Vincenzo La Camera

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *