Redazione Paese24.it

Trebisacce, studenti in riva al mare per pulire la spiaggia sporca

Trebisacce, studenti in riva al mare per pulire la spiaggia sporca
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Muniti di guanti e di ramazza un nugolo di studenti, rispondendo generosamente all’appello lanciato per conto dell’amministrazione comunale dal Delegato all’Ambiente Gianpaolo Schiumerini, ieri mattina alle 9.00 si sono ritrovati presso il vecchio campo sportivo “A. Lutri” per poi spostarsi in riva al mare e procedere alla pulizia della spiaggia da ogni sorta di rifiuto vomitato dal mare che durante tutto l’anno diventa l’inevitabile terminale di tutte…le porcherie. Oltre alla legna e ai rami provenienti dai numerosi torrenti che sfociano a mare, sulla spiaggia c’era di tutto: un campionario sterminato di prodotti di ogni genere, frutto della becera civiltà dei consumi e dell’usa e getta di cui il mare cerca di sbarazzarsi durante le mareggiate riversandolo sulla spiaggia e restituendolo al mittente.

Alla lodevole iniziativa “Puliamo la spiaggia”, promossa anche quest’anno in occasione della Giornata Ecologica” hanno risposto i ragazzi dell’Istituto Comprensivo “C. Alvaro” diretto dalla prof.ssa Laura Gioia e quelli un po’ più grandicelli dell’IPSIA Eco-Schools accompagnati dalla prof.ssa Mirella Franco.

In realtà l’iniziativa persegue un duplice obiettivo: pulire con le mani la spiaggia da migliaia di corpi estranei che sarebbe difficile eliminare con altri mezzi e destinare ai ragazzi una lezione di civismo ambientale all’aria aperta per educarli a prendere le distanze da comportamenti sbagliati e poco eco-compatibili. Un momento significativo per aprire la stagione estiva e per educare i cittadini di domani a cambiare verso.

Pino La Rocca

 

Share Button

One Response to Trebisacce, studenti in riva al mare per pulire la spiaggia sporca

  1. Laura Gioia 2016/05/30 at 17:18

    in qualità di Dirigente dell’Istituto comprensivo “Corrado Alvaro” di Trebisacce, smentisco e rivendico categoricamente la paternità dell’iniziativa attribuita al Sig. Schiumerini che non ha lanciato alcun appello ma che, in qualità di delegato all’ambiente ha accolto con il Sig. Sindaco avv. Franco Mundo, la richiesta di contributo ed ha fornito ai ragazzi impegnati nell’iniziativa i guanti, acqua ed i sacchetti per la raccolta.
    La giornata ecologica è stata per questo ideata e promossa dall’Istituto, agli atti un dossier sul mare e le sue componenti.
    L’Istituto con il progetto “Mare d’aMare” ideato con professionalità ed impegno, dalle professoresse Maria Carmela Napoli e Letizia Mauro, docenti di scienze è durato circa sei mesi. Si è sviluppato attraverso una serie di iniziative inerenti l’ecosistema mare e si è concluso con la pulizia della spiaggia coinvolgendo tutte le classi prime della scuola secondaria di primo grado ed anche i genitori. Colgo l’occasione per ringraziare tutti i protagonisti e l’amministrazione comunale sempre vicina alle nostre iniziative ed invitare chi scrive a documentarsi alla fonte onde evitare di scrivere notizie non veritiere.
    Il DS
    Prof.ssa Laura GIOIA

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *