Redazione Paese24.it

Il premio “Troccoli Magna Graecia” al rettore dell’Unical

Il premio “Troccoli Magna Graecia” al rettore dell’Unical
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Il trentesimo Premio nazionale “Troccoli Magna Graecia”, che ha visto la serata di premiazione a Cassano all’Ionio, è stato conferito a Gino Mirocle Crisci (nella foto), Rettore dell’Università della Calabria, Sezione Saggistica, per l’intensa attività di docente di Petrografia, Mineralogia e Petrologia, di ricercatore, di promotore e relatore di congressi scientifici nazionali e internazionali.

La Sezione Ricerca è stata assegnata a Luigi Pellegrini, giornalista, editore, saggista, per la sua intensa attività di giornalista, di editore, di autore di opere in versi e di fondatore e animatore di numerose riviste culturali. “Targa F. Toscano” a Giovanni Agresti, docente nella Università di Teramo, per i suoi studi e le ricerche riguardanti i processi linguistici applicati ai modelli etnici: è riuscito a mettere insieme dei processi culturali che hanno come centralità la conoscenza dei popoli.

Il premio per sezione Giornalismo è stato assegnato a Luciano Regolo, direttore della rivista Mate, per l’impegno profuso come conduttore televisivo, scrittore e per aver ricoperto incarichi a Novella Duemila, Oggi, Repubblica e quale direttore di L’Ora di Calabria.

Per l’Edizione del Trentennale sono stati conferiti, inoltre, “Premi Speciali della Giuria” a Marisa Fasanella, autrice di racconti e romanzi prevalentemente incentrati sulla condizione femminile, per la sua copiosa attività narrativa.  A Luigi Troccoli, docente, Ispettore Tecnico del Ministero della Pubblica Istruzione nella Regione Calabria, per aver coniugato, inoltre, con lusinghieri successi, passione e impegno per il giornalismo e l’editoria. A Gianluigi Trombetti, Ispettore Onorario Soprintendenza per i Beni Artistici e Storici della Calabria, autore di volumi e di saggi di storia e storia dell’arte, sia a livello locale che nazionale.

Redazione

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *