Redazione Paese24.it

Castrovillari. «Anche la toponomastica nel dimenticatoio»

Castrovillari. «Anche la toponomastica nel dimenticatoio»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Rifiuti, trasporti, preoccupante degrado della città, tra cui cimitero, autostazione e zona Pip,  sono solo alcuni dei punti che dimostrano «l’inefficienza e l’inconsistenza dell’Amministrazione Lo Polito». E’ quanto sostiene il circolo castrovillarese di Forza Italia che descrive un sindaco «alla deriva, confuso, privo di idee, proposte e contenuti» e «chiuso nella trincea dell’isolamento e dell’arroganza».

A questi si aggiunge il Regolamento sulla “Toponomastica e numerazione civica” di Castrovillari, approvato dal primo cittadino, Mimmo Lo Polito, «con gravissime lacune e mai decollato» sebbene – spiega Rosario Esposito, vice coordinatore del circolo cittadino ed ex assessore ai Lavori Pubblici e Patrimonio – «4 anni fa ne era stato approvato in Consiglio un altro più efficiente a costi contenuti».

Ciò che chiede Forza Italia all’attuale Amministrazione è «una rendicontazione precisa, puntuale e dettagliata, dall’approvazione ed entrata in vigore del Regolamento ad oggi. In particolare: se sono stati rispettati i principi di efficienza, efficacia ed economicità; se l’aggiornamento cartografico rispetta la cadenza prevista “almeno trimestrale”; se la collaborazione sullo scambio di informazioni è puntuale e gli adempimenti verso l’anagrafe, verso i cittadini, e quelli del settore urbanistico e Suap, quali risultati hanno prodotto».

«Perché – si chiede il coordinamento cittadino – non è stato predisposto un modello tipo della targhetta della numerazione civica? Quali sono stati i costi di gestione dalla entrata in vigore del Regolamento?». Una delle proposte di Forza Italia è quella di intitolare la scuola elementare “Villaggio Scolastico” al Presidente della Repubblica, Sandro Pertini.

Federica Grisolia

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *