Redazione Paese24.it

Amendolara, tornano le donne in Consiglio. Ciminelli punta su amministrazione “partecipata”

Amendolara, tornano le donne in Consiglio. Ciminelli punta su amministrazione “partecipata”
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Il sindaco investe deciso sulle mandorle e il progetto Calipso

Download PDF

Si è insediato giovedì sera il nuovo Consiglio Comunale di Amendolara guidato dal rieletto sindaco Antonello Ciminelli. Un civico consesso snello, per adempiere alle formalità previste. Il primo cittadino ha giurato sulla Costituzione e ha ufficializzato i nomi della Giunta che sarà composta, oltre che dal sindaco, anche da Pasquale Aprile, Prospero Scigliano, Luciana De Vita e Paoletta Murgieri. Mentre Aprile, confermato vice sindaco, e la new entry Scigliano sono risultati i due “mister preferenze”, De Vita e Murgieri entrano in Giunta in virtù della legge Delrio sulle così dette “quote rosa”. La Murgieri che inizialmente non era stata eletta per un solo voto si ritrova “ripescata” in Giunta con deleghe alle Pari Opportunità, Rapporti con il clero e Ambiente. Alla De Vita le deleghe alla Cultura e Pubblica Istruzione; per Aprile i settori Rifiuti e Viabilità, mentre a Scigliano sono state affidate le deleghe alla Sanità e alle Politiche Sociali. Ciminelli tiene per sé Bilancio, Lavori Pubblici e Personale. Novità anche sullo scranno del presidente del Consiglio che sarà occupato da Luigi Sisci, assessore uscente e forse la vera sorpresa in tema di preferenze, praticamente raddoppiate rispetto a cinque anni fa.

otium banner a

Il sindaco per quanto riguarda la Giunta ha fatto comunque intendere che procederà ad una turnazione, già attuata comunque nel suo primo mandato, per tenere unita la squadra. In questo modo potrebbero trovare spazio con il tempo anche le altre due donne, ad oggi fuori dal Consiglio, e cioè Mariateresa Stamato e Maria Ferrara. Con una modifica dello Statuto non è esclusa la possibilità di recuperare qualche altro consigliere escluso e/o addirittura di “pescare” nella società civile. Un’amministrazione “partecipata”. Flessibile insomma, nelle cariche e nel “modus operandi”, quella che ha in mente Ciminelli, forte dell’esperienza di cinque anni e di una vittoria schiacciante nell’ultima tornata che lo investono di importanti aspettative da parte della comunità. Il primo cittadino punta al coinvolgimento dei cittadini richiamando quel senso di appartenenza necessario nella gestione di una comunità in tempi difficili come questi.

Tornano le donne in Consiglio Comunale e si abbassa l’età media con l’ingresso dei giovani Angelo Soldato, Daniele Santagata e Luciana De Vita. Per il consigliere Soldato pronte le deleghe per Sport e Turismo; a Santagata toccano Spettacolo e Arredo Urbano. Al riconfermato Luigi Salvatore, invece, le Attività Produttive. Il consiglio comunale è stato aperto dal sentito intervento del presidente del Consiglio uscente Marco Mitidieri che da oggi avrà la delega ai Tributi. Maggioranza e Opposizione per bocca degli intervenuti (Ciminelli, Mitidieri, Sisci, Salvatore; Gaetano, Melfi e Martorano per l’Opposizione) si sono promessi un dibattito consiliare costruttivo per il bene di Amendolara, lasciandosi alle spalle (per il momento) una campagna elettorale che non sarà certo ricordata per i contenuti ma che viene archiviata come una delle più aspre della storia politica del paese.

volantino per tipografiaCiminelli nel dettare le linee programmate ha fatto intendere di voler investire deciso sulle mandorle e sul progetto Calipso, incentrato su uno sviluppo marino e del borgo antico, dove Amendolara è capofila di nove comuni. Il filo conduttore sarà dettato dunque, almeno nelle intenzioni, da un’attività amministrativa fortemente dedita alla valorizzazione delle peculiarità del paese in chiave di sviluppo turistico e miglioramento dello stile di vita degli abitanti stessi. Rimettendo mano anche a quella raccolta differenziata che urge di una riprogrammazione.

CONSIGLIO COMUNALE: Antonello Ciminelli (sindaco), Pasquale Aprile (vice sindaco), Prospero Scigliano (assessore), Luciana De Vita (assessore), Paola Murgieri (assessore esterno), Luigi Sisci (Presidente del Consiglio), Marco Mitidieri (consigliere maggioranza), Luigi Salvatore (consigliere maggioranza), Angelo Soldato (consigliere maggioranza), Daniele Santagata (consigliere maggioranza); Francesco Martorano (consigliere minoranza), Vincenzo Gaetano (consigliere minoranza), Stefano Osnato (consigliere minoranza), Mario Melfi (consigliere minoranza).

Vincenzo La Camera

SFOGLIA LA FOTOGALLERY

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *