Redazione Paese24.it

Circolo Sel Calopezzati: «pronti a collaborare con Antoniotti per difendere il tribunale di Rossano»

Circolo Sel Calopezzati: «pronti a collaborare con Antoniotti per difendere il tribunale di Rossano»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Il Sel di Calopezzati a supporto della “battaglia” per la difesa del tribunale di Rossano. Il circolo “Pierpaolo Pasolini”, lasciando da parte le differenze di schieramento politico, si rivolge direttamente al primo cittadino di Rossano, Giuseppe Antoniotti, suggerendo di «indire con urgenza un consiglio comunale straordinario aperto ai cittadini, con la presenza, inoltre, del presidente dell’ordine degli avvocati e delle associazioni forensi». Il circolo Sel di Calopezzati, inoltre, propone una «raccolta firme da consegnare al presidente dell’ordine degli avvocati» ed esorta a «spronare i comuni dei circondari compresi nella circoscrizione giudiziaria del tribunale di Rossano»

«Al sindaco Giuseppe Antoniotti – si legge nella nota diramata dal circolo “Pier Paolo Pasolini” di Calopezzati – intendiamo pubblicamente garantire la totale disponibilità a sostegno di quanto proposto: siamo convinti, infatti, che davanti a questioni che colpiscono duramente il nostro intero territorio, non deve mai mancare la volontà di perseguire con ogni mezzo la difesa degli interessi generali, operando con grande spirito di collaborazione ed evitando inutili e dannose divisioni».

«Siamo convinti – hanno proseguito i coordinatori del circolo Sel di Calopezzati-  che la nostra proposta sarà certamente accolta da Antoniotti e anche in tempi brevissimi. L’urgenza relativa alla soppressione del tribunale di Rossano è tale e tanta da non consentire perdite di tempo, distrazioni o rilassamenti.  Precisiamo – hanno concluso gli esponenti di Sinistra e Libertà di Calopezzati – che la nostra proposta non è demagogica e non ha l’intento di strumentalizzare, per fini politici, una questione d’interesse generale».

 

Pasqualino Bruno

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *