Redazione Paese24.it

A Sibari il “Praesepium Italiae”. Presepe vivente sarà premiato in Sicilia

A Sibari il “Praesepium Italiae”. Presepe vivente sarà premiato in Sicilia
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Il Presepe vivente di Sibari ha vinto il Premio Presepistico Nazionale “Praesepium Italiae indetto dall’Opera Internazionale Praesepium Historiae Ars Populi, per “l’immagine completa, armonica e vivente” e per “l’ammirevole coralità di popolo attorno all’evento rievocativo presepiale”. La notizia è arrivata ieri (21 giugno) nel giorno in cui il sindaco di Cassano, Gianni Papasso, ha presentato la sua nuova Giunta, ma anche nella data in cui si ricorda la storica visita di Papa Francesco.

Il Presepe vivente di Sibari, vera opera d’arte che unisce il senso religioso della nascita di Gesù ai valori del lavoro e dell’accoglienza, fu ideato dai Padri Redentoristi, a cui un tempo erano affidate le cure pastorali della Parrocchia di Sibari.

13487722_10209996318852434_1361397884_nOggi, sotto l’occhio attento del parroco don Michele Munno, in tanti collaborano alla sua realizzazione. Dai costruttori guidati dal geometra Domenico Alfano al fotografo Maurizio Guarino, dagli attori diretti dal neo assessore Cimbalo agli artigiani, tutti si adoperano per ricostruire nel modo più realistico possibile l’intero scenario della piccola Betlemme di oltre duemila anni.

«E’ una grandissima sorpresa e un grande onore – commenta il sindaco Papasso – che gratifica non solo Sibari ma l’intera comunità». La cerimonia di premiazione, alla quale sono invitati il vescovo Francesco Savino e il primo cittadino, si terrà il 3 e 4 dicembre prossimo nella città di Giarratana Ragusa.

Federica Grisolia

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *