Redazione Paese24.it

Consorzio Bonifica gestirà boschi Cerchiara. Minoranza insorge: «E i nostri giovani partono»

Consorzio Bonifica gestirà boschi Cerchiara. Minoranza insorge: «E i nostri giovani partono»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

L’esecutivo in carica di Cerchiara concede la gestione del patrimonio boschivo comunale al Consorzio di Bonifica Integrale dei Bacini dello Jonio per 12 anni: la Minoranza protesta e avrebbe preferito fosse dato in gestione ai giovani attraverso la costituzione di cooperative. Del resto lo stesso Consorzio, come rivela la Minoranza, ha già promosso la costituzione di un Consorzio Forestale denominato “Forestale Scarl” per l’accesso ai finanziamenti del PSR 2006/2020.

A. Valentino«Perché non è stato lo stesso Comune di Cerchiara – ha scritto il consigliere di Minoranza Antonio Valentino (nella foto) – a stimolare i giovani del posto che sempre più spesso vanno fuori a cercare lavoro a costituire un consorzio o una cooperativa? Di certo – ha aggiunto il rappresentante di “Progetto Comune” – non mancano capacità, professionalità e competenze tra i giovani del posto. Poi – aggiunge – ci si vanta di far lavorare gli stessi giovani presso la piscina termale per 15 giorni o al massimo un mese retribuendoli con i voucher. Tutto questo – ha aggiunto Valentino – dimostra che questo esecutivo non amministra il paese valorizzando le risorse appartenenti ai cittadini, ma le concede a proprio piacimento per continuare ad alimentare clientelismo elettoralistico a discapito di tanti giovani costretti a fare la valigia e partire perché qui non vedono alcuna prospettiva per il loro futuro. Oggi – ha concluso Antonio valentino – concediamo il patrimonio boschivo. Domani cosa concederemo? Il complesso termale? Il Santuario? Il Castello? Cosa si cela dietro questa smisurata generosità nei confronti del Consorzio?».

Pino La Rocca

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *