Redazione Paese24.it

Corigliano. E’ morto l’ispettore Fusca, ambasciatore culturale del territorio

Corigliano. E’ morto l’ispettore Fusca, ambasciatore culturale del territorio
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Un infarto fulminante attorno alle 13-13.30 di oggi (giovedì) ha strappato ai suoi cari e alle tantissime persone che lo conoscevano, l’ispettore emerito del Ministero per l’Istruzione, Università e Ricerca, Francesco Fusca. A nulla sono valsi i soccorsi medici presso la sua casa di Corigliano Scalo dove viveva con la moglie che ha avuto al suo fianco sino all’ultimo momento. Lascia anche un figlio, Johnny, giornalista. Franco Fusca, 68 anni, era originario di Spezzano Albanese ed era un fedele custode del mondo arbereshe al quale apparteneva con sempre rinnovato orgoglio.

Ispettore ministeriale dal 1987-88, esordì in questo ruolo lavorando a Como. Laureato in Pedagogia a Salerno, ha attraversato tutte le tappe, da insegnante a direttore didattico sino a diventare Ispettore ministeriale. Un punto di riferimento per la Scuola del comprensorio e non solo. La sua poliedrica personalità lo ha reso indiscusso leader nel panorama culturale del territorio, non solo come uomo di scuola, ma anche come scrittore, come poeta e come ricercato relatore in tanti convegni. Ancora non è certa la data del funerale che con molta probabilità dovrebbe svolgersi domani pomeriggio (venerdì) a Corigliano Scalo.

Vincenzo La Camera

Share Button

One Response to Corigliano. E’ morto l’ispettore Fusca, ambasciatore culturale del territorio

  1. Filomena Leone 2016/06/30 at 23:25

    Persona speciale, educatore esemplare lascia a tutti noi insegnanti un patrimonio formidabile di conoscenze ma anche un vuoto inaspettato ed incolmabile. Oggi sicuramente il cielo ha una stella in più.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *