Redazione Paese24.it

Castrovillari, i ragazzi di Aprustum in scena con le fiabe “moderne”

Castrovillari, i ragazzi di Aprustum in scena con le fiabe “moderne”
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

“Invito al Teatro – seconda edizione”, la rassegna ideata e organizzata dall’associazione culturale Aprustum, con il contributo dell’Amministrazione comunale di Castrovillari, continua mercoledì 6 luglio con lo spettacolo di teatro ragazzi “Anastasia, Genoveffa, le principesse e i nani”. L’appuntamento è previsto per le 20.30 al Teatro Sybaris, con ingresso libero.

genoveffaSi tratta del saggio finale del laboratorio teatrale di Aprustum curato da Casimiro Gatto, che sulla scia del lavoro fatto dalla regista e drammaturga palermitana Emma Dante, porta in scena una rivisitazione in chiave comico-grottesca delle fiabe più note. I classici della letteratura per l’infanzia sono stati riadattati tenendo presente che nel nostro mondo non sono cambiati solo scenario e modelli, ma persino la morale originale è in discussione, per cui le atmosfere coloratissime delle Disney, sono state sostituite da una realtà pragmatica e disincantata.

Cenerentola si chiama Angelina e rimpiange il padre che la cullava chiamandola “picciridda mia”. Destinata a fare la sguattera mentre le sorellastre si alienano davanti alla Tv, Angelina parla siciliano, canta “Il cielo in una stanza” ballando con la scopa e sogna di essere salvata da un principe azzurro. Maria Pina, alias Rosaspina, per un secolo intrappolata in un sonno tormentato, apre gli occhi su di un mondo completamente cambiato: è stato attraversato da due guerre mondiali, dagli anni Settanta, dai Beatles, dalla televisione e da Facebook. Nella rivisitazione di Biancaneve, la principessa è ancora una bambina, la strega si depila davanti ad uno specchio piacione e schiavo, mentre i nani in realtà sono dei minatori che hanno perso le gambe per un’esplosione.

Redazione

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *