Redazione Paese24.it

Villapiana. Delfino salvato dall’amore per gli animali… in attesa dei soccorsi

Villapiana. Delfino salvato dall’amore per gli animali… in attesa dei soccorsi
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Un esemplare di delfino, spiaggiato sull’arenile di Villapiana, è stato messo in salvo da un surfista, Pasquale Zuccarelli, e da una giovane appassionata di animali, Beatrice Limonti, entrambi castrovillaresi. Secondo il racconto dei due soccorritori, il cui intervento è stato decisivo insieme a quello del veterinario di Trebisacce Bruno Romanelli, risultano evidenti le lacune della burocrazia.

Delfino a VillapianaAd avvistare per primo il delfino – della specie “stanella” e del peso di oltre 50 chilogrammi – ieri (sabato), intorno alle 19.30, mentre praticava surf, è Pasquale Zuccarelli il quale, resosi conto che l’animale era in difficoltà, lo ha accompagnato verso riva tenendolo con la testa fuori dall’acqua per farlo respirare. Dopo un paio d’ore arrivano anche le Forze dell’Ordine, mentre dai soccorsi sanitari, non giunti sul posto nonostante gli accorati solleciti, solo l’invito, via telefono, di liberare l’animale per farlo andare al largo. Operazione non riuscita perché non autosufficiente. A tenere a galla il delfino, che mostrava evidenti segni di debolezza, sono proprio i due ragazzi.

La svolta decisiva intorno all’una di notte, quando giungono sul luogo alcuni amici tra cui un veterinario, Bruno Romanelli di Trebisacce, che gli somministra le cure necessarie facendolo riprendere quasi immediatamente. Portato a largo con un mezzo di fortuna, il delfino riprende a nuotare mettendosi autonomamente in salvo.

Redazione

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *