Redazione Paese24.it

Villapiana. Maggioranza ignora Bando Regionale eventi culturali, insorge PD

Villapiana. Maggioranza ignora Bando Regionale eventi culturali, insorge PD
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

L’amministrazione comunale di Villapiana ha disertato il Bando Regionale relativo al programma annuale della Cultura: insorge il circolo cittadino del Partito Democratico (segretario Domenico Filardi) che si chiede come sia possibile che un Comune a forte vocazione turistica come Villapiana possa lasciarsi sfuggire occasioni come queste. Secondo quanto riferisce la nota critica emessa dal PD, il programma delle iniziative culturali, approvato con Decreto della Giunta Regionale n. 3883 e pubblicato sul BURC regionale in data 8/4/2106 prevede -la realizzazione di eventi culturali; -la promozione di spettacoli e produzioni teatrali e la loro circuitazione sul territorio regionale e –la promozione della lettura in Calabria. «Se il Comune di Villapiana si legge nella nota – avesse programmato per tempo gli eventi estivi ed avesse disposto di un calendario unico delle serate, la Regione Calabria avrebbe contribuito con il 50% alla spesa prevista, facilitando così il compito degli amministratori che hanno il problema, se così si può dire, di reperire le risorse per allietare le serate di residenti e turisti e soprattutto, aspetto non di poco conto, avrebbe potuto alleggerire l’esborso economico a cui il Comune deve far fronte per programmare l’estate».

«Vorremmo chiedere – si elegge ancora – all’assessore a Turismo e Ambiente Stefania Celeste come mai non ha avuto la prontezza di accedere a questo Bando. Forse perché impegnata in altre attività di maggiore importanza? Forse l’assessore era troppo presa dall’ultimazione, ovviamente in ritardo rispetto ai termini consentiti dal Bando, dei lavori del Centro di Informazione Turistica?». Detto questo il PD è critico anche sulla ubicazione degli eventi estivi. «E’ davvero un peccato – secondo il Circolo del PD – che a Villapiana-Paese quest’anno l’amministrazione abbia organizzato solo la festa patronale, che a Villapiana Lido si siano svolte serate che non rimarranno nella memoria di chi le ha vissute e che a Villapiana Scalo solo sotto la spinta di alcuni operatori turistici abbiano trovato la forza, ma non la voglia forse, di organizzare la “Notte (in) bianco”. Per non parlare del Centro Polivalente rimasto chiuso ed inutilizzato per il secondo anno consecutivo. Sarebbe ora  – conclude la nota del PD – che i giovani amministratori di questa Maggioranza ripensassero seriamente al ruolo che ricoprono e cercassero di interpretalo sul serio, per il bene della nostra Villapiana che non merita di essere così maltrattata».

Pino La Rocca

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *