Redazione Paese24.it

A Trebisacce si “sporcano le mani” per i bambini autistici

A Trebisacce si “sporcano le mani” per i bambini autistici
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

«Ora priorità della fondazione è l'apertura di un centro diurno»

Download PDF

Sono cento i donatori calabresi, per un totale di 20mila euro, che hanno aderito alla campagna di sensibilizzazione “Sporcatevi le mani”, promossa dalla fondazione “I Bambini delle Fate”, per progetti di assistenza ai bambini affetti da autismo e altre disabilità. A raccontare, nei giorni scorsi, le attività della fondazione, durante un incontro con i donatori, Samuel Mazzolin, responsabile nazionale della campagna, e Maria Rosaria La Manna, “fata” e co-founder della nascente associazione “Let Be Children”.

Circa quaranta i progetti sociali – gestiti da associazioni di genitori, enti o strutture ospedaliere – che sono stati finanziati in undici anni di attività, ma finora nessuno in Calabria. La fondazione lavora coinvolgendo sia privati sia aziende del territorio in cui il progetto sarà realizzato ed eroga i fondi raccolti grazie a donazioni regolari.

A Trebisacce si è cominciato a lavorare per l’apertura di un centro diurno dove i bambini con autismo e altre disabilità saranno accolti per ricevere le terapie a loro più adatte e il metodo dell’Analisi Applicata del Comportamento (Aba), che migliora le abilità intellettive, il linguaggio e i comportamenti adattivi.

«In questo momento – ha dichiarato Samanta Maria La Manna, co-founder e futuro presidente di Let Be Childrensiamo alla ricerca di una sede idonea, o da adattare con la messa a norma, per il centro diurno. Ora è questa la nostra priorità e stiamo già lavorando per coinvolgere attivamente le aziende calabresi».

Federica Grisolia

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *