Redazione Paese24.it

Rossano, protesta per arrivo migranti. Trasferimento sospeso

Rossano, protesta per arrivo migranti. Trasferimento sospeso
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

La notizia dell’arrivo di 200 migranti in una struttura ricettiva di Rossano, in località Seggio (popolosa frazione del litorale rossanese), ha innescato la protesta, giovedì mattina, dei numerosi abitanti del luogo, ma anche dei tanti turisti che hanno acquistato un’abitazione in loco per trascorrere le loro vacanze estive. Sul posto, oltre a tanti cittadini, sono arrivati anche alcuni consiglieri comunali quali: Flavio Stasi, Marinella Grillo, Raffaele Vulcano ed alcuni esponenti del Movimento “Noi con Salvini” con capofila il coordinatore cittadino: Egidio Perri. Il luogo della protesta, inoltre, è presidiato dagli uomini della Polizia di Stato, coordinati dal Vice-Questore aggiunto Raffaele De Marco, per evitare eventuali incidenti. Gli alloggi presso cui dovrebbero essere stabiliti i migranti sono una cinquantina con 3/4 posti letto ciascuno.I cittadini in presidio lanciano un accorato appello al sindaco di Rossano, Stefano Mascaro, affinché si adoperi, con tutti i mezzi e le azioni necessarie, per evitare la decisione della Prefettura di Cosenza con l’arrivo di oltre 200 migranti.

Il sindaco Mascaro, in queste ore, ha fatto formale richiesta di un incontro urgente al Prefetto di Cosenza, dott. Gianfranco Tomao, per quanto riguarda la questione. Mascaro, comunque, ha garantito tutto il suo impegno e si farà interprete, attraverso tutti i canali ed in tutte le sedi, delle forti preoccupazioni avvertite e manifestate dall’intera comunità locale rispetto a scelte che, pur nella loro legittimità, potrebbero non essere considerate coerenti rispetto alla necessità di una maggiore integrazione sociale dei migranti con il territorio ospitante. Mascaro, dopo il colloquio telefonico con il Prefetto di Cosenza, ha raggiunto il luogo della protesta per comunicare direttamente ai tanti manifestanti che la decisione inerente l’arrivo dei 200 migranti è stata, al momento, “congelata” da parte della Prefettura di Cosenza. Lunedì 5 settembre, intanto, il sindaco Mascaro incontrerà, a Cosenza, il Prefetto Gianfranco Tomao per riuscire a trovare una soluzione in merito alla vicenda che tiene in ansia i numerosi proprietari delle abitazioni del luogo.

Antonio Le Fosse

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *