Redazione Paese24.it

Cassano, Pd invita Papasso a nominare organismo politico “consultivo”

Cassano, Pd invita Papasso a nominare organismo politico “consultivo”
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Un Coordinamento politico delle forze di centrosinistra che affianchi il sindaco nelle scelte politiche e amministrative. La proposta  targata PD e girata al sindaco di Cassano Papasso, è venuta fuori dall’assemblea degli iscritti convocata dal coordinatore cittadino Antonello Avena per un esame  del voto alle ultime comunali. Un Pd che pur valutando positivamente il varo della nuova giunta comunale targata Gianni Papasso, non si esime nel fare però delle puntualizzazioni. Un voto che ha sancito, dopo un dominio ininterrotto di otto anni dell’UDC nel segno di Gianluca Gallo, il ritorno al timone del municipio cassanese di un rappresentante del centrosinistra, sulla cui elezione di Giovanni Papasso, rilevano in una nota i seguaci di Bersani, hanno contribuito “spendendosi con lealtà, impegno e spirito di sacrificio, i gruppi dirigenti locali, provinciali e regionali del PD. Un risultato, evidenziano i democrat cassanesi, che ora non bisogna disperdere e vanificare, a maggior ragione ed ancor di più in un contesto che vede il centro-sinistra minoritario in Consiglio Comunale”.

Con l’insediamento delle figure istituzionali del parlamento civico cassanese, prende dunque quota la consiliatura che vede “la coalizione di Centro-Sinistra presentarsi finalmente unita dinanzi al corpo elettorale”.  Per meglio consolidare tale risultato, l’assemblea del PD suggerisce al responsabile dell’esecutivo “l’immediata istituzione, ritenendolo di fondamentale importanza” di un organismo politico espressione dei partiti della coalizione di centrosinistra, che dia una mano al sindaco in quelle che sono le scelte che andrà ad operare sia sul piano politico che amministrativo e che “consenta alla stessa coalizione di strutturarsi in maniera forte e credibile. Obiettivo, aggiungono dal PD, per il quale tutti debbono lavorare senza tentennamenti, ambiguità e furbizie”. Posizione questa già espressa ufficialmente dai democrat locali al Sindaco “come garante massimo dell’unità politica del centro-sinistra, cui chiedono di impegnarsi immediatamente in questa direzione evitando così indecisioni che  sono affiorate nelle fasi della  elezione del presidente e del vice-presidente del Consiglio Comunale”. Nel corso dello stesso incontro che ha preceduto la nomina della giunta, il PD ha altresì manifestato al primo cittadino, su mandato unanime dell’assemblea, “l’assoluta indisponibilità del partito a segnalare alcun nome per la compagine assessorile, invitandolo a fare le scelte nella totale autonomia garantitagli dalla legge. Di operare quindi, hanno aggiunto, sulla scia del rinnovamento, dell’impegno civile e della competenza, per arrivare ad una giunta squisitamente tecnica, emancipata dunque dai partiti e dalle correnti, idonea a fronteggiare con slancio le problematiche di Cassano”. Conclusioni: “ prendiamo atto, chiosa il comunicato dei democrat cassanesi, che le scelte operate dal Sindaco non vanno completamente nella direzione auspicata, pur tuttavia la giunta presenta soggettività del tutto rispondenti ai criteri indicati dal PD ai quali assicuriamo piena e convinta collaborazione”.

Leonardo Guerrieri

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *