Redazione Paese24.it

Mandatoriccio, tolleranza zero verso chi causa incendi

Mandatoriccio, tolleranza zero verso chi causa incendi
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

A Mandatoriccio è tolleranza zero verso chi causa incendi. «Abbandono e incuria – si legge in una nota diramata dall’amministrazione comunale della cittadina del basso ionio – da parte dei proprietari di appezzamenti di terreni, per le elevate temperature estive, sono la principale causa di incendi. È per contrastare il fenomeno che il sindaco Angelo Donnici, nella sua qualità di autorità comunale della Protezione civile ha predisposto l’ordinanza valida dal 22 giugno al 30 settembre 2012».

Durante questo periodo è vietato accendere fuochi e usare apparecchi a fiamma libera o elettrici che producano scintille nei boschi, nei terreni agrari o cespugliati, lungo le strade comunali, provinciali e statali ricadenti sul territorio comunale.

Nell’ordinanza si specifica che «i proprietari di aree verdi, lotti interclusi, villette e strutture artigianali e commerciali con annesse aree verdi, dovranno provvedere a effettuare i relativi interventi di pulizia e cura dei terreni invasi da vegetazione, rovi e sterpaglie».

L’ordinanza è rivolta anche ai concessionari di impianti esterni di gas di petrolio e titolari di fienili, ricoveri per animali e stalle che dovranno portare a termine gli interventi entro il 10 luglio. L’inosservanza di divieti ed obblighi prevede sanzioni fino a 500 euro.

Sull’albo pretorio online, consultabile sul sito comunedimandatoriccio.eu, è presente anche l’avviso per quanti interessati a far parte del gruppo comunale dei volontari della protezione civile.

Gli interessati potranno presentare istanza fino al 15 giugno, indirizzandola all’ufficio tecnico comunale. Le domande saranno valutate secondo quanto previsto dalla normativa vigente.

 

Pasqualino Bruno

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *