Redazione Paese24.it

Rocca Imperiale, autovelox d’oro per il Comune. «Ma l’attività amministrativa è ferma al palo»

Rocca Imperiale, autovelox d’oro per il Comune. «Ma l’attività amministrativa è ferma al palo»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

L’autovelox di Rocca Imperiale, tanto odiato dagli automobilisti, è una gallina dalle uova d’oro. Una fonte di incasso considerevole per il Comune guidato dal sindaco Giuseppe Ranù. «Secondo uno studio nazionale redatto da Openpolis (osservatorio civico della politica) – riferisce la Minoranza – il Comune di Rocca Imperiale si colloca al terzo posto in classifica, anno 2014, per le entrate pro-capite da violazioni del codice della strada (nella foto in basso)».

autovelox-roccaPer gli anni 2014 e 2015 l’autovelox posizionato sulla Ss 106 in prossimità delle rampe d’accesso e uscita del Paese dei Limoni avrebbe introitato circa 5 milioni e mezzo di euro (più o meno 10 miliardi delle vecchie lire!). I dati vengono forniti dal capogruppo consiliare di Minoranza, Giovanni Gallo, che rivendica l’iniziativa dell’autovelox da parte della precedente amministrazione Di Leo che lo vedeva assessore. «Abbiamo lasciato nelle mani di questa amministrazione un patrimomio – afferma Gallo -. Numeri da capogiro per un piccolo comune che, nonostante queste risorse straordinarie, è fermo al palo. Non per farcene un vanto ma per smentire le voci di difficoltà del nostro ente e per sottolineare l’incapacità amministrativa».

Il consigliere Gallo ne approfitta per rammentare come «quel po’ di attività che si vede è esclusivamente figlia del precedente mandato». Gallo ricorda inoltre che tra le grandi opere progettate dalla precedente amministrazione «solo quella che riguarda il castello federiciano sta trovando fortunatamente attuazione, grazie al finanziamento di un 1.300.000,00 concesso alla Giunta Di Leo». «Che dire del lungomare? – continua il commercialista -. Abbiamo lasciato un progetto esecutivo che andava soltanto appaltato. Dopo quasi tre anni ancora non si vede la fine. Siamo nel deserto ed ormai è iniziato il giro di boa».

Vincenzo La Camera

Share Button

3 Responses to Rocca Imperiale, autovelox d’oro per il Comune. «Ma l’attività amministrativa è ferma al palo»

  1. PAGANO GIUSEPPE 2016/10/10 at 12:14

    Bisogna dare atto all’attuale Amministrazione di Rocca I. di aver abbassato il limite di velocità in quel tratto di strada da 110 a 90 chilometri orari.Come dire,incassiamo ancora di più a discapito di tutti quei poveri cittadini che hanno la sfortuna di transitare per quel tratto di 106.In questo momento storico di recessione economica non era proprio il caso di intraprendere una simile iniziativa.Noi Italiani ,già sommersi da tassi e tributi folli e paradossali siamo costretti a dover contribuire ,anche in questo modo,a rivitalizzare le agonizzanti casse di questo o quel comune.Riporti,il Sindaco di Rocca I. il limite di velocità come era prima.Sarebbe un bel gesto di Sindaco di sinistra.

    Rispondi
  2. enzo manera 2016/10/11 at 08:38

    E’ una vergogna che un comune debba ricorrere all’autovelox per far cassa. I limiti di velocità bisogna però rispettarli. Bene. Ma la cosa assurda è che, molte volte, questi limiti siano irrazionali. Faccio un esempio: sulla nuova variante di Nova Siri , subito dopo Rocca Imperiale, il limite è 50 Km/h, come nei centri abitati. Vi pare logico? Al sindaco di Rocca Imperiale suggerirei di tornare al vecchio cartello dei 110 Km/h, od ancora meglio, ad un cartello elettronico misuratore di velocità con l’indicazione: hai superato il limite, modera la tua velocità. Questo sì che significherebbe badare agli automobilisti, altro che far cassa.

    Rispondi
  3. valerio 2016/10/11 at 17:54

    purtroppo e un sindaco di sinistra che vi aspettavate

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *