Redazione Paese24.it

Multati cercatori di funghi in Sila

Multati cercatori di funghi in Sila
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Utilizzavano mezzi non idonei nella raccolta di funghi, come buste e secchi in plastica e rastrelli, o erano sprovvisti di tesserino regionale. Nella Presila Cosentina (comuni di Spezzano Piccolo, Celico e Spezzano della Sila), centinaia di persone intende a cercare e raccogliere funghi sono state controllate, in queste settimane, dal personale del Corpo Forestale dello Stato. A seguito di tale attività sono stati elevati e contestati ai trasgressori sanzioni amministrative per circa cinquemila euro. La stessa attività è stata estesa sul territorio degli altri comuni ricadenti nella giurisdizione di pertinenza del Comando quali Casole Bruzio, Pedace, Serra Pedace e Trenta, luoghi frequentati da ricercatori di funghi.

Diverse le sanzioni amministrative elevate anche sul territorio provinciale in violazione alla legge n. 30 del 26 novembre 2001, che regolamenta la raccolta dei funghi spontanei epigei freschi all’interno del territorio regionale.

Redazione

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *