Redazione Paese24.it

Castrovillari, anche il Pd a Reggio per le donne vittime di violenza

Castrovillari, anche il Pd a Reggio per le donne vittime di violenza
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Anche il Partito Democratico di Castrovillari il 21 ottobre sarà a Reggio Calabria per manifestare contro la violenza sulle donne, iniziativa organizzata dalla Regione dopo i fatti di Melito Porto Salvo, che hanno visto un caso di stupro di gruppo ai danni di una ragazzina di tredici anni. «Tale partecipazione – si legge in una nota del circolo – vuole essere un atto di vicinanza e solidarietà a tutte le donne umiliate e maltrattate e un auspicio affinché ci sia una presa di coscienza e un risveglio delle menti».

«La violenza sulle donne, drammatica violazione dei diritti umani fondamentali  – continua la nota – attinge a profonde motivazioni culturali, legate a modelli fondati su dominio e prevaricazione  tra i generi; la maggior parte degli abusi e soprusi avviene in un contesto culturale sessista, in cui la violenza domestica non è percepita come reato ma come doveroso strumento di risoluzione dei conflitti familiari e non. Ne consegue una scarsa propensione alla denuncia da parte delle donne maltrattate per paura, vergogna e scarsa fiducia nelle istituzioni. Solo da qualche anno si è avuto un riscontro legislativo importante in tema di stalking e violenza sulle donne, ma nessuna legge, neanche la più rigorosa, può contrastare la violenza di genere se non è accompagnata da una volontà di cambiamento nel rapporto tra i sessi, che dovrebbe essere basato sul  rispetto reciproco».

«Dal punto di vista istituzionale – conclude il circolo del Pd – è necessario un rafforzamento del sistema dei servizi, pubblici e convenzionati, quali consultori, centri anti-violenza e d’accoglienza, la formazione di personale qualificato che faccia opera di educazione e prevenzione nelle scuole, proponendo una diversa idea della figura della donna, vista ancora come stereotipo di oggetto sessuale non pensante e come tale usato molto spesso dalla pubblicità più bieca».

Redazione

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *