Redazione Paese24.it

Postulatore di Amendolara per ultima canonizzazione in piazza San Pietro

Postulatore di Amendolara per ultima canonizzazione in piazza San Pietro
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Un seminarista del "paese delle mandorle" ha fatto da ministrante al Papa durante la Messa

Download PDF

Una domenica speciale quella vissuta a Roma, in piazza San Pietro, da due cittadini di Amendolara che hanno partecipato da veri protagonisti alla celebrazione per la canonizzazione di sette beati, divenuti così santi. Papa Francesco ha canonizzato il francese Salomone Leclercq (1745-1792), ucciso durante la Rivoluzione Francese; il bimbo martire messicano Giuseppe Sanchez del Rio, ucciso a 14 anni; il vesovo spagnolo Manuel Gonzalez Garcia, la monaca francese Elisabetta della Santissima Trinita’ Catez; Josè Gabriel del Rosario Brochero (1840-1914), il prete argentino di Cordoba che dedicò la sua esistenza ad annunziare il Vangelo, ad aiutare gli abitanti, facendo edificare chiese, scuole, strade e ottenendo l’apertura di sedi postali e bancarie, e l’estensione della rete ferroviaria; il sacerdote di Brescia Lodovico Pavoni (1784-1849) e il sacerdote di Angri (Salerno) Alfonso Maria Fusco (1839-1910).

aaaProprio la causa di canonizzazione di don Alfonso Maria Fusco, che si dedicò all’istruzione dei bambini poveri, è stata seguita da Paolo Vilotta, 34 anni, postulatore di Amendolara Marina che ormai vive a Roma, spostandosi in varie parti del Mondo, sopratutto in Sud America, in Brasile, per seguire le cause di postulazione. Per il dottor Vilotta (nella foto a sinistra con il Papa) quella di domenica è stata la prima causa da postulatore per una canonizzazione, dopo averne già seguite per la beatificazione. A Roma lo hanno raggiunto la mamma Ornella e la sorella Iris. Mentre davanti lo schermo, gli sono stati spiritualmente vicini, il papà don Nicola, sacerdote (papas) di Castroregio (rito greco-ortodosso) e il fratello maggiore Gennaro.

Una domenica da ricordare anche per un altro cittadino di Amendolara, anche lui residente alla Marina, Luca Pitrelli. Il giovane seminarista, 31 anni, ha fatto da ministrante a Papa Francesco durante la Santa Messa, tenendo il messale (nella foto in basso). I due giovani amendolaresi hanno avuto occasione a margine della Santa Messa di incontrare personalmente il Santo Padre.

bbbAd Amendolara pochissimi sapevano di questa lieta novella, tant’è che la notizia ha iniziato a diffondersi in concomitanza con la funzione religiosa in piazza San Pietro andata in onda sulla rete ammiraglia della Rai e su TV2000, riempendo di gioia tutta la comunità di Amendolara.

Vincenzo La Camera

 

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *