Redazione Paese24.it

Delegazione arbereshe del Pollino in Vaticano

Delegazione arbereshe del Pollino in Vaticano
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Due giorni a Roma, dentro le mura vaticane, per presentare l’identità delle comunità arbereshe attraverso gastronomia e artigianato. Il sindaco di San Basile, Vincenzo Tamburi, e il primo cittadino di Frascineto, Angelo Catapano, hanno partecipato alla “Mostra dei prodotti agroalimentari ed artigianali delle popolazioni arbereshe inurbate nei secoli nella nostra penisola” organizzata in collaborazione con il Comitato regionale delle Minoranze Linguistiche della Calabria per l’anno santo della Misericordia.

Accompagnati dall’arcivescovo, monsignor Francesco Gioia, e padre Bruno Silvestrini parroco di Sant’Anna, unica parrocchia nel territorio vaticano, i due sindaci dei borghi arbereshe hanno guidato la delegazione che ha visto la partecipazione del gruppo Vallja, l’Ecomuseo del Coscile e del Garga, il gruppo culturale (rappresentato da Dina Quartarolo, Lena Vaccaro, Maria Guaragna, Carmelina Parise e Lo Polito Maurizio), il presidente del Confemili Domenico Morelli e Dilla Pisarri vestita in abito tipico. Alla mostra dei prodotti tipici si è affiancata quella di famosi artisti argentini.

«Occasioni come questa – ha dichiarato il sindaco di San Basile, Tamburi – ti permettono di raccontare ad un platea internazionale la potenza culturale delle nostre tradizioni e sono occasioni importanti per fare promozione dei nostri piccoli borghi, comunità fortemente radicate nella loro identità tutta da scoprire».

Redazione

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *