Redazione Paese24.it

Roseto, centinaia di tute gialle per raduno Protezione Civile Gruppo Lucano

Roseto, centinaia di tute gialle per raduno Protezione Civile Gruppo Lucano
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Una “due giorni” dedicata alla Protezione Civile, all’importanza della conoscenza dei comportamenti in caso di eventi sismici e alla conseguente capacità di intervenire in maniera professionale. Il Gruppo Lucano di Protezione Civile, il più grande del Meridione, ha scelto per il suo 8^ raduno nazionale proprio Roseto Capo Spulico, comune con il quale è in atto da qualche tempo una collaborazione. Sabato 29 ottobre si è svolto un convegno a tema e alcuni brevi momenti di formazione presso le scuole di Roseto e Amendolara. Mentre domenica spazio alla colorata parata che ha visto la partecipazione di diversi sindaci e amministratori e sopratutto di circa 700 volontari del Gruppo Lucano provenienti da tutto il Sud Italia, con alcuni dei quali che hanno partecipato anche alla gestione dei campi di accoglienza dei terremotati di Amatrice e degli altri borghi del Centro Italia colpiti dal recente sisma.

sede-prot-civ-rosetoNell’occasione è stata inaugurata la nuova base operativa della Protezione Civile Gruppo Lucano (PCGL) e del Centro Operativo Comunale, tra la marina e il centro storico di Roseto. La sede (nella foto) ospiterà, insieme alla sezione di Roseto Capo Spulico del Gruppo Lucano, anche la Colonna Mobile settore sud-orientale, una stazione metereologica e radio per il coordinamento e la gestione delle emergenze. «E’ una grande occasione per diffondere la cultura della Protezione Civile – ha commentato il sindaco Rosanna Mazzia. Per rendere i cittadini sempre e maggiormente consapevoli del vivere correttamente il contesto urbano, ambientale e naturale e preservarlo anche per le generazioni future».

Vincenzo La Camera

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *