Redazione Paese24.it

Alto Jonio, ProCiv consegna radio ai comuni. Presto corso formazione per i sindaci

Alto Jonio, ProCiv consegna radio ai comuni. Presto corso formazione per i sindaci
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Mettere in sicurezza il territorio è lo strumento fondamentale per garantire lo sviluppo. Ne è sicuro il sottosegretario alla Protezione civile Franco Torchia che, a due anni dalla sua nomina, ha studiato a lungo la situazione calabrese. Una rivoluzione, in tema di protezione civile, che spera venga condivisa, con coraggio, dal Governatore Giuseppe Scopelliti, attuando anche scelte politicamente non facili, soprattutto in tema di forestazione. Per prevenire le emergenze, piuttosto che affrontarle a fatto avvenuto. “Oggi, in caso di sisma, la Calabria potrebbe restare isolata”, ha dichiarato Torchia. 

Sul piano della prevenzione sismica a breve sarà pubblicato un bando per la formazione di sindaci, tecnici e associazioni di volontariato con un impegno economico di due milioni di euro. E Torchia invita soprattutto i sindaci, che in questi due anni si sono dimostrati poco sensibili in tema di prevenzione, ad aderire in massa: «La protezione civile parte, innanzitutto, proprio da loro». E proprio per questo motivo che l’Associazione Volontari Protezione Civile di Trebisacce sta contattando, anche più volte al giorno, tutti i 16 Comuni del C.O.M. per sollecitare il completamento della pianificazione sismica speditiva che consiste nella compilazione delle schede con la cartografia delle aree di attesa e di accoglienza della popolazione in caso di emergenza. Ricordiamo che queste schede sono provvisorie perché i Comuni devono obbligatoriamente aggiornare il proprio Piano Comunale di Protezione Civile e informare la popolazione sui rischi presenti sul territorio. Inoltre fra pochi giorni si terrà a Trebisacce un incontro tecnico operativo sul rischio sismico con tutti i sindaci, i Responsabili degli Uffici Tecnici, i docenti dell’Università della Calabria e i Funzionari della Protezione Civile Regionale che esamineranno Comune per Comune le schede della pianificazione sismica speditiva che l’Associazione Volontari Protezione Civile di Trebisacce sta raccogliendo e catalogando presso la sede del C.O.M. Intanto sono stati consegnati gli apparati radio portatili che in caso di emergenza verranno usati dai Comuni per collegarsi, in tempo reale, con il C.O.M. di Trebisacce, la Sala Operativa della Protezione Civile di Germaneto (Cz) e di Cosenza. Gli apparati radio consegnati dalla Protezione Civile Regionale ai Comuni sono provvisori pertanto gli stessi Comuni devono dotarsi, a spese proprie, di apparati radio base ed eventualmente anche portatili per collegarsi con il C.O.M. di Trebisacce. Anche questa problematica è seguita dal’Associazione Volontari  Protezione Civile di Trebisacce per la realizzazione di quanto necessario.

PER ULTERIORI INFO:

0981.500498; e-mail: avpc.trebisacce@libero.it

http://www.protezionecivile.gov.it/jcms/it/cosa_fare_sismico.wp;jsessionid=60F7F7426CC3ED8F11D75E47B3AA762D (norme di comportamento)

http://www.protezionecivile.gov.it/jcms/it/view_new.wp?prevPage=news&contentId=NEW33287 (opuscoli generali sul rischio sismico)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *