Redazione Paese24.it

Rossano. Il territorio attraverso l’obiettivo dell’associazione fotografica “Luce”

Rossano. Il territorio attraverso l’obiettivo dell’associazione fotografica “Luce”
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

E’ stata inaugurata, in Via Venezia allo Scalo di Rossano, la nuova sede dell’Associazione Fotografica  “Luce”. Al taglio del nastro, alla presenza di tanti parenti ed amici, hanno preso parte tutti i soci dell’associazione rossanese che, da qualche anno, è impegnata nel territorio a documentare, attraverso una serie reportage fotografici e grazie alla professionalità dei tanti iscritti, le diverse vicende che, di giorno in giorno, si susseguono nell’intera area urbana “Rossano-Corigliano” e non solo.

otium banner a

Nella nuova ed accogliente sede, infatti, sono in bella mostra le foto realizzate, negli ultimi tempi, che documentano, in modo particolare, alcuni momenti che riguardano l’alluvione del 12 agosto 2015 e il rientro del Codex Purpureus Rossanensis, in data 4 luglio 2016, nella città bizantina. 28 scatti, con foto a colori ed in bianco e nero, che raccontano gli ultimi eventi che si sono vissuti nel comune di Rossano. Su una parete, poi, è stato installato uno schermo a colori dove sono proiettate, in sequenza, le splendide immagini che documentano le varie tappe effettuate finora.

Il direttivo è formato da: Luigi Graziano (Presidente), Gianfranco Caliò e Antonio Mazzieri (Vice-Presidenti), Giuseppe Panza (Tesoriere e Segretario) e dai consiglieri: Luca Policastro, Giuliano Giuliani, Pasquale Tarantino, Andrea Barbieri e Nilo Domanico. Un direttivo in cui figurano impiegati, pensionati e liberi professionisti che hanno la grande passione per la fotografia e che, tramite l’associazione, intendono avvicinare i tanti giovani del territorio, attraverso una serie di corsi professionali, all’arte fotografica. Nel corso della cerimonia è stato ricordato il Premio Fotografico “Mario Carbone” ricevuto, a San Sosti nei giorni scorsi, dal socio fondatore Gianfranco Caliò con la foto dal titolo: “Destinazione Ignota” in cui si documenta un uomo all’interno di un bosco, tra alberi e nebbia, alla ricerca di una destinazione sconosciuta.

Antonio Le Fosse

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *