Redazione Paese24.it

Aereoporto. Pisticci fa tremare la Regione Calabria che torna a puntare su Sibari

Aereoporto. Pisticci fa tremare la Regione Calabria che torna a puntare su Sibari
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Si sa, i risultati a volte possono ottenersi anche per emulazione o perché magari si è costretti a rincorrere qualcuno che sta facendo qualcosa che tu avresti già dovuto fare da un pezzo. Sta di fatto che nell’ultimo consiglio regionale è stato approvato il Piano Trasporti nel quale figura anche il tanto discusso aereoporto di Sibari di Cassano all’Ionio. Coincidenza vuole che mentre nella vicina Basilicata l’aereoporto di Pisticci (Mt) sembra diventare realtà ogni giorno che passa, anche la Regione Calabria torna a puntare sullo scalo sibarita, appena l’anno scorso escluso dal Piano Trasporti, rischio paventato anche per quest’anno. Ma l’Assemblea ha approvato gli emendamenti proposti dai consiglieri regionali Giuseppe Graziano e Carlo Guccione che reinseriscono lo scalo del nord-est della Calabria tra le strutture strategiche per la mobilità.

L’aereoporto di Sibari per anni è stato utilizzato nelle varie campagne elettorali come stella polare delle tante promesse poi puntualmente non rispettate. E nel caso specifico, per mantenere sotto scacco le coscienze di tanti cittadini dell’Alto Jonio e della Sibaritide che, invece, hanno recentemente apprezzato l’azione istituzionale e imprenditoriale che sta avvenendo nella vicina Lucania a favore dell’aereoporto di Pisticci.

Vincenzo La Camera

Share Button

2 Responses to Aereoporto. Pisticci fa tremare la Regione Calabria che torna a puntare su Sibari

  1. duilio aino 2016/12/21 at 08:11

    Ci credo proprio poco due aeroporti a poco più”di 50km lo vedo improbabile e quello di pisticci mi pare sia una realta’

    Rispondi
  2. Leone 2016/12/22 at 04:23

    CRISTO SI E’ FERMATO A NOVA SIRI…….

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *