Redazione Paese24.it

Castrovillari. Editto del vescovo introduce causa beatificazione e canonizzazione Suor Semplice

Castrovillari. Editto del vescovo introduce causa beatificazione e canonizzazione Suor Semplice
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

«Accogliendo l’istanza del postulatore don Massimo Romano», il vescovo della diocesi di Cassano all’Ionio, mons. Francesco Savino, ha emanato l’Editto per introdurre la causa di beatificazione e canonizzazione della Serva di Dio Suor Semplice Maria Berardi (1873-1953), dopo aver ottenuto «l’unanime consenso della Conferenza Episcopale Calabra e il nulla osta della Sacra Congregazione per le Cause dei Santi [LEGGI]». Le spoglie mortali della monaca di casa castrovillarese ora riposano nella chiesa di San Francesco di Paola, dopo essere state traslate, lo scorso aprile, dal cimitero. GUARDA VIDEO QUI SOTTO

15749169_1934448326784210_1946979509_oNell’Editto, che resterà affisso per due mesi nelle parrocchie della Diocesi, si invitano «tutti coloro che fossero a conoscenza di qualche ostacolo, che possa essere discordante circa la fama di santità di detta Serva di Dio, a darne notizia al vescovo o al postulatore». Inoltre, «a norma delle disposizioni canoniche relative al caso, tutti coloro che fossero in possesso di scritti (manoscritti, diari, lettere…) e ogni altro documento (video, audio…) di Suor Semplice Maria Berardi, sono invitati a porli a disposizione del Postulatore della Causa presso la Curia Vescovile di Cassano all’Ionio. Se il possessore di tali documenti e/o scritti intenderà conservarne l’originale, potrà esibirne copia debitamente autenticata».

Federica Grisolia

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *