Redazione Paese24.it

Castrovillari e il flop alle Provinciali. Bagarre in Consiglio Comunale

Castrovillari e il flop alle Provinciali. Bagarre in Consiglio Comunale
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

«Chi non ha votato per Castrovillari si deve vergognare. E’ un traditore». Si è scagliato contro le Liste Civiche il consigliere di maggioranza Peppino Pignataro, durante il Consiglio comunale di questa sera (martedì), esprimendo così tutto il suo disappunto per la mancata elezione di un rappresentante castrovillarese alla Provincia (i candidati erano tre di maggioranza, Serena Carrozzino, Carlo Lo Prete e Nicola Di Gerio, e Francesco Battaglia per la minoranza). «Bisogna bandire diplomazie e ipocrisie – ha urlato a gran voce Pignataro. Si paga il prezzo della politica del vuoto. E’ finito il tempo delle chiacchiere». «Avete negato – ha aggiunto – una possibilità all’intera città. Togliete gli abiti dell’indifferenza e degli interessi personali». Pignataro ha concluso chiedendo un consiglio comunale aperto sulla questione.

A rispondere, proprio i consiglieri delle Civiche, Ferdinando Laghi e Peppe Santagada. Il primo ha accusato lo stesso Pignataro di agire esclusivamente per interessi personali dicendo, inoltre, che «se non sono stati eletti rappresentanti castrovillaresi deve chiedere spiegazioni ai suoi compagni di cordata». Della stessa opinione Francesco Battaglia, diretto interessato poiché tra i candidati, secondo cui la colpa sarebbe della maggioranza che non è riuscita a presentare un solo nome. Ad essersi dissociata anche Sara Astorino, consigliere di minoranza esponente con Onofrio Massarotti della neolista “Insieme per Castrovillari”, la quale non ha nascosto il suo voto per la città del Pollino.

Federica Grisolia

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *