Redazione Paese24.it

Emergenza randagismo a Rossano. «Basta con i canili-parcheggio»

Emergenza randagismo a Rossano. «Basta con i canili-parcheggio»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Controllo delle nascite attraverso la sterilizzazione, campagna di sensibilizzazione all’adozione degli animali, anagrafe canina. Sono queste – secondo il movimento Patto Sociale – le giuste soluzioni per fronteggiare il fenomeno randagismo a Rossano. I canili-parcheggio devono essere luogo di partenza e non di arrivo. Per Natale Bruno, presidente del Movimento della Vita e membro del movimento politico cittadino Patto Sociale – «la questione, strettamente legata alla sicurezza, all’igiene e al decoro della città, merita di essere trattata nella giusta misura e con estrema urgenza, viste le proporzioni preoccupanti raggiunte sul territorio».

RANDAGI (2)I cani si aggirano in branco per le strade come fantasmi, nella più assoluta indifferenza; molti di loro sono visibilmente ammalati; frugano indisturbati nell’immondizia e spesso si vedono stazionare nelle rotonde, nelle piazze, sulle strade principali o, ancora peggio, sui marciapiedi nei pressi delle scuole. Rappresentano un evidente pericolo per i pedoni e per quanti portano a passeggio i loro cani al guinzaglio. È, questa, la situazione descritta dal movimento politico, «davvero inaccettabile per una città dotata di un canile con 350 posti e che richiede provvedimenti immediati anche per evitare che si verifichino, come già successo, episodi di avvelenamento e maltrattamento». Patto Sociale chiede, dunque, l’intervento dell’Esecutivo Mascaro, avviando anche collaborazioni con le associazioni di volontari che operano sul territorio.

Federica Grisolia

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *