Redazione Paese24.it

Villapiana, PD rinnova le tessere. «Il sindaco Montalti sta sbagliando tutto»

Villapiana, PD rinnova le tessere. «Il sindaco Montalti sta sbagliando tutto»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Si è svolta domenica a Villapiana l’assemblea congiunta delle sezioni cittadine del Partito Democratico e dei Giovani Democratici per la chiusura dei tesseramenti 2016. Hanno riconfermato l’adesione al PD, per il 2016, 54 persone; mentre i GD sono in 12, tre dei quali hanno anche sottoscritto la tessera del PD. «Visto l’approssimarsi della fase congressuale  – commenta il segretario del locale PD Domenico Filardi – si è ribadita la volontà di rimanere all’interno del partito ed affrontare il dibattito valutando con serenità ed attenzione le mozioni che saranno messe sul tavolo dai candidati studiando nello specifico i contenuti delle candidature promuovendo un confronto costruttivo con appuntamenti specifici nei quali si avrà la possibilità di esporre ed ascoltare le tesi».

5 anni paese

Inoltre è stato ribadito l’appoggio alla minoranza consiliare di Villapiana e ferma opposizione all’Amministrazione guidata dal sindaco Paolo Montalti. «In tre anni la maggioranza ha sbagliato tutto, dalle politiche sociali a quella turistica, dai temi urbanistici alla programmazione delle opere pubbliche dando priorità a ciò che priorità non può essere. Ha attuato scelte scellerate nella gestione della forza lavoro attraverso la società partecipata BSV calpestando la dignità dei lavoratori». Invece il giovane Adolfo De Santis, responsabile dei Giovani Democratici, si è soffermato sulla situazione del Paese Italia, invocando la necessità si mantenere salda l’appartenenza al Pd anche in questo periodo delicato per il partito. Anche De Santis ha mostrato, ancora una volta, tutto il suo disappunto nei confronti dell’operato del sindaco Montalti e dei componenti della sua maggioranza «che mostrano imbarazzo nel rimanere silenti e fermi di fronte allo straripare dell’egocentrismo decisionale del primo cittadino».

Vincenzo La Camera

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *