Redazione Paese24.it

Progetto Ss 106 bocciato. Oliverio incontra Delrio e i sindaci

Progetto Ss 106 bocciato. Oliverio incontra Delrio e i sindaci
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Si torna a parlare del raddoppio dell'attuale tracciato. «Risparmio economico, di territorio e di tempo»

Download PDF

Domani pomeriggio (martedì) il presidente della Regione Calabria incontrerà il ministro per le Infrastrutture e i Trasporti, Graziano Delrio, per cercare di individuare una soluzione condivisa utile a non gettare alle ortiche il progetto del “Terzo Megalotto Ss 106” appena ritirato proprio dal ministero presso il Cipe. In seguito a questo incontro, Oliverio convocherà i sindaci dei comuni interessati per metterli al corrente del colloquio con il ministro e per intavolare una discussione utile a sbloccare la situazione.

In questo contesto, il sindaco di Trebisacce, Franco Mundo, tra i sostenitori del progetto della nuova Ss 106, apre anche a nuove soluzioni tecniche che possano comportare un risparmio di risorse, salvaguardo pure il territorio, cercando così di accelerare il più possibile verso l’apertura dei cantieri che ad oggi appare una soluzione alquanto lontana.

E comunque nel mentre che Oliverio incontrerà Delrio, i sindaci si incontreranno a Cassano all’Ionio. Un mix tra costi elevati (circa 1,5 miliardi di euro per 38 km da Sibari a Roseto: in media 40 milioni a km!) e deturpamento del territorio ha indotto la Corte dei Conti a bocciare il progetto. Prendono piede a questo punto le sirene di quei comitati contrari all’attuale progetto e che hanno accompagnato l’intero iter procedurale e che spingono per un raddoppio dell’attuale Ss 106, sicuramente sino ad Amendolara. Per poi convogliare importanti risorse risparmiate sul lotto più vergognoso che collega proprio Amendolara a Roseto Capo Spulico (nella foto), sino al punto già ammodernato di Montegiordano: tratto che crea enormi problemi per la ristrettezza delle carreggiate abbinate ad un intenso traffico.

Vincenzo La Camera

Share Button

6 Responses to Progetto Ss 106 bocciato. Oliverio incontra Delrio e i sindaci

  1. Emanuele 2017/03/06 at 16:07

    quoto (copio ed incollo da sopra):
    “Oliverio convocherà i sindaci dei comuni interessati per metterli al corrente del colloquio con il ministro e per intavolare una discussione utile a sbloccare la situazione”….
    c’è un problema di fondo, il pensare di poter “offendere l’intelligenza di chi legge”…ma davvero il Governatore pensa che la gente è tanto stupida da pensare che il fantomatico incontro con il ministro possa modificare una decisione presa dalla corte dei conti? trovare soluzioni alternative? le soluzioni alternative si trovano quando le due controparti sono disposte a farlo, qui ci sarebbe solo una sola controparte quindi…..
    come al solito, assistiamo alla solita indignazione di governatore e sindaci la cui finalità vera è solo quella di far vedere che si prende carico del problema ma senza avere alcun voce in capitolo….
    anche Oliviero una grossa delusione.

    Rispondi
  2. Emanuele 2017/03/06 at 16:12

    quoto:
    “E comunque nel mentre che Oliverio incontrerà Delrio, i sindaci si incontreranno a Cassano all’Ionio”

    ah si? e con quale potere decisionale? per discutere di cosa? a vantaggio di chi? di loro stessi che così possono raccontare e far credere che si sono preso carico del problema? quale valore aggiunto possono dare i sindaci alla soluzione del problema?
    dai per favore, facciamo i seri, di buffonate ce ne sono abbastanza a livello nazionale, non abbiamo bisogno dell’aggiunta di quelle “locali”.

    Rispondi
  3. Enzo Manera 2017/03/07 at 08:48

    Sembra la tela di Penelope, o ancora peggio. Appaltato un progetto, approvato quello detto esecutivo, poi viene bocciato. Come dire rifare tutto, dall’inizio. Come se fosse semplice. Come minimo ci vorranno altri nove anni, solo per mettere a posto tutte le scartoffie, e poi altri due anni per l’approvazione, e chissà quanti ancora per l’inizio dei lavori.
    Non si potrebbe, a questo punto, concentrarsi sul tratto più disagiato: quello di Roseto. Cominciare a fare subito le gallerie Roseto 1 e Roseto 2, e lo svincolo sulla sponda del fiume Ferro, così come sono stati approvati ? Fatto questo, raddoppiare il ponte sullo stesso fiume ed allargare la vecchia strada fino ad Amendolara. E poi, pensare al resto? Avremmo risolto, in parte il problema.

    Rispondi
  4. Giuseppe Ricucci 2017/03/07 at 09:58

    Mi sembra una soluzione ragionevole quella sopra proposta. Ma di ciò si dovrebbe far carico il Sindaco di Roseto, adottando tutte le iniziative necessarie e coinvolgendo fortemente e convintamente tutta la popolazione. Non c’è migliore occasione per il Sindaco che legare la sua azione, ed eventualmente la continuazione della sua amministrazione, alla soluzione di questo annoso problema per il bene e la sicurezza dei suoi cittadini. Con questa azione, e non certo per l’organizzazione delle tante feste e festicciole, avrebbe l’apprezzamemento di tutta la cittadinanza. In bocca al lupo!

    Rispondi
  5. orfano di patria 2017/03/09 at 02:58

    Il più TURLUPINATO popolo del mondo è il popolo italiano, la regione più TURLUPINATA d’ italia (volutamente minuscolo) è la CALABRIA, la zona più TURLUPINATA della CALABRIA è:

    L’ ALTO IONIO COSENTINO……

    Rispondi
  6. orfano di patria 2017/03/09 at 03:09

    “CRISTO” SI E’ FERMATO A NOVA SIRI…..

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *