Redazione Paese24.it

Castrovillari. Due professionisti minacciati dagli strozzini con tassi che sfioravano il 700%

Castrovillari. Due professionisti minacciati dagli strozzini con tassi che sfioravano il 700%
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Due professionisti di Castrovillari, in difficoltà economiche erano finiti in un giro usurario con interessi che sfioravano il 700%. La triste vicenda è stata scoperta dai Carabinieri e ha portato a tre misure cautelari nei confronti di tre soggetti, di cui uno in carcere, uno agli arresti domiciliari ed un altro sottoposto all’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria. I due professionisti si sono rivolti nel marzo 2016 a F.D., 70 anni, per ottenere un prestito con quest’ultimo che per raggranellare la somma richiesta si è rivolto ad un pregiudicato di 57 anni, R.C., per poi richiedere entrambi ai due malcapitati, dopo un mese, la restituzione della somma con un interesse del 648,89%.

I due professionisti non potendo restituire la somma chiedevano una proroga che gli veniva concessa con la consegna di tre assegni post-datati e con un incremento degli interessi che raggiungevano il 675,18%. Da questo momento per le vittime inizia il calvario con minacce per loro e i familiari. Sino a quando non scende in campo in difesa dei due professionisti, D.D., un pregiudicato di 31 anni che iniziava a fare pressioni su R.C. per la restituzione degli assegni. Sta di fatto che nel giugno 2016, in una via cittadina, D.D., nel corso di un diverbio con R.C. veniva accoltellato dalla moglie di questi, che veniva arrestata per tentato omicidio. E da qui sono partite poi le indagini dei Carabinieri e della Procura di Castrovillari che ha portato alla luce la torbida vicenda.

v.l.c.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *