Redazione Paese24.it

Tra Civita e Rossano le Giornate Fai di Primavera

Tra Civita e Rossano le Giornate Fai di Primavera
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Sarà la cultura arbëreshë al centro delle Giornate Fai, organizzate dalla delegazione del Pollino (con a capo Donatella Laudadio e costituita da Mario Alvaro, Maria Lucilla Aprile, Francesco Caruso, Marisa Mortati, Mimmo Sancineto, Gianluigi Trombetti), in collaborazione con le istituzioni comunali e il polo scolastico comprensivo dei comuni arbëreshë. Sabato 25 e domenica 26 marzo saranno oltre 1000 i luoghi aperti in 400 località d’Italia con visite a contributo libero in tutte le regioni grazie all’impegno e all’entusiasmo delle delegazioni e dei volontari del Fai – Fondo Ambiente Italiano.

L’obiettivo è quello di promuovere bellezze paesaggistiche, arte, storia e tradizioni tutelando l’identità di un territorio. E la scelta di Civita, tra i borghi più belli d’Italia ricadente nel Parco del Pollino, risiede proprio nella volontà di dedicare queste due Giornate alle salde radici di una comunità. Il Belvedere, il Ponte del Diavolo (nella foto) e la chiesa di Santa Maria Assunta in Cielo sono i luoghi che circa sessanta studenti “Ciceroni” degli Istituti Superiori di Castrovillari e, novità di quest’anno, della scuola media, mostreranno ai visitatori. Non solo la bellezza del territorio, ma anche cultura, tradizione e colori arbëreshë contageranno i presenti con i loro elementi specifici e caratterizzanti che costituiscono un elemento di arricchimento anche per le comunità limitrofe.

Nella provincia di Cosenza, inoltre, i luoghi aperti in occasione delle Giornate Fai saranno, a Rossano, la cattedrale di Maria Santissima Achiropita, la chiesa della Panaghia, il Museo della Liquirizia “Amarelli”, il Museo Diocesano e del Codex Purpureus, Palazzo Labonia. Infine, spazio alla natura incontaminata con i Giganti della Sila.

Federica Grisolia

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *