Redazione Paese24.it

Da Reggio Calabria a Roseto in bici per ricordare le vittime della Ss 106

Da Reggio Calabria a Roseto in bici per ricordare le vittime della Ss 106
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Da Reggio Calabria a Roseto Capo Spulico in bicicletta. E’ iniziato ieri, per Andrea Fucile, 32 anni, il percorso a tappe che lo vedrà attraversare l’intera Ss 106 per circa 400 chilometri, impiegando più o meno una settimana. La sua corsa la dedica «alla memoria delle tante vittime della Ss 106, alle loro famiglie e poi alle bellezze che sono presenti lungo questo percorso ma poco fruibili proprio a causa di una strada inaccessibile, una mulattiera degli anni del Fascismo rimasta più o meno quella di allora». A rendere nota questa nuova esperienza di Andrea – che ne ha già affrontate tante altre in 4 continenti e 58 nazioni – l’associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”.

Appassionato di viaggi, Andrea è anche prossimo alla pubblicazione del suo primo lavoro “Girovaga(bo)ndo”, un libro in cui racconta tutto ciò che di strano gli è capitato in 10 anni di viaggi per il mondo. In questo contesto, essendo calabrese, ha voluto iniziare da Praia a Mare il giro della Calabria in bici e ieri, con il sostegno logistico dell’associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”, ha iniziato il tour lungo la costa jonica dopo aver completato la costa tirrenica. Andrea è giunto ieri sera a Melito di Porto Salvo (RC), provenendo da Gioia Tauro. Dopo una giornata di pausa domani partirà alla volta di Badolato (CZ). E poi a seguire verso nord fino a completare il percorso.

Federica Grisolia

 

Share Button

One Response to Da Reggio Calabria a Roseto in bici per ricordare le vittime della Ss 106

  1. Giuseppe Ricucci 2017/03/24 at 00:16

    Onore a questo ragazzo che si impegna per una causa giusta, non come i tanti rinunciatari e pessimisti che si arrendono anziché lottare per il riscatto della Calabria e dell’Alto Ionio in particolare. Spero che questo ragazzo abbia una degna accoglienza da parte dell’amministrazione comunale di Roseto Capo Spulico.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *