Redazione Paese24.it

A Cariati sbarca “Linea Blu”; Sero: «occasione di crescita per la città»

A Cariati sbarca “Linea Blu”; Sero: «occasione di crescita per la città»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Il logo della trasmissione televisiva "Linea Blu"

“Linea blu” sbarca a Cariati. Il noto programma di Rai 1, che ha come obiettivo quello di promuovere la cultura del mare, ponendo grande attenzione ai problemi ambientali, di vita e di lavoro, lunedì scorso (25 giugno ndr) ha fatto visita alla cittadina del basso ionio. Soddisfatto il sindaco di Cariati Filippo Sero, che ha ribadito l’importanza di questi programmi per un’occasione di crescita per l’immagine della città.

«Sono particolarmente orgoglioso – ha esordito Sero – perchè Cariati sta avendo una costante attenzione mediatica, regionale e nazionale, in materia di ambiente, turismo e identità. Mesi fa – ha aggiunto – abbiamo ospitato la tappa di “Buongiorno Regione”, lunedì 25 quella di “Linea Blu”. La nostra comunità non ha nulla da invidiare a molte altre località. Ciò sta a significare – ha concluso il sindaco di Cariati – che in questi anni è stato fatto molto in tema di promozione del territorio e comunicazione strategica».

A Cariati erano presenti il conduttore di “linea blu” Fabrizio Gatta e il professor Corrado Piccinetti; la puntata andrà in onda tra la fine del mese di luglio e i primi giorni di agosto. Protagonisti della giornata sono stati i pescatori di Cariati, insieme alla scrittrice Assunta Scorpiniti e il responsabile regionale di Lega pesca calabria Salvatore Martilotti.

Durante la registrazione della puntata, non è mancata una visita, da parte dei conduttori di “Linea Blu”, al cantiere navale dei “Maestri d’Ascia” di Antonio Montesanto, uno dei pochi rimasti attivi ancora in Italia e, anche per questo, meta di turisti e appassionati.

Pasqualino Bruno

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *