Redazione Paese24.it

Amendolara, “Premio Pagano”. Cyberbullismo, scuole della provincia in concorso

Amendolara, “Premio Pagano”. Cyberbullismo, scuole della provincia in concorso
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Torna anche quest’anno il “Premio Pagano” dedicato alla memoria del giudice Umberto Pagano, presidente della Corte d’Assise di Bari e della Corte d’Appello di Lecce, originario di Amendolara. Il Premio, rivolto alle Scuole Secondarie di Primo e Secondo Grado della provincia di Cosenza, giunto alla quinta edizione, è organizzato come da tradizione dall’Associazione per lo Sviluppo dell’Alto Jonio, coordinata dal consigliere parlamentare Antonio Pagano, figlio del compianto Umberto, e dall’Istituto Comprensivo di Amendolara, guidato dalla dirigente scolastica, Carmen Ambriani.

Il “Premio Pagano”, che affonda le sue radici nel concetto di legalità e rispetto delle regole, valori cari al giudice Pagano e leitmotiv per tutte le edizioni, è ormai punto di riferimento nel panorama dei concorsi scolastici della provincia di Cosenza. Il tema di quest’anno è “Il linguaggio dell’odio su media e social network: conoscerlo per rifiutarlo”. L’obiettivo del concorso è far riflettere gli studenti sul cosiddetto hate speech, il linguaggio dell’odio, in particolare il cyberbullismo, che purtroppo imperversa nella cronaca quotidiana con comportamenti da parte degli adolescenti che rischiano di provocare seri danni morali ai coetanei vittime di queste azioni. I ragazzi potranno cimentarsi dando vita alla loro creatività nelle più svariate forme: dal classico tema alla poesia; dall’articolo al disegno. Spazio anche alle fotografie, ai filmati, ai loghi. Ma anche collage o piccoli spot video.

Il bando con tutti i dettagli, scaricabile e consultabile sul sito del Comprensivo di Amendolara, scade il 6 maggio. Anche se le scuole che vorranno partecipare dovranno inoltrare la scheda di adesione entro il 21 aprile. I primi tre classificati per ciascuna sezione parteciperanno, accompagnati dai docenti, ad una visita alla Camera dei Deputati a Roma, con le spese della trasferta a carico dell’Associazione per lo Sviluppo dell’Alto Jonio. La premiazione è prevista per il 26 maggio con orari e modalità che verranno comunicati al momento opportuno. Come di consueto la giornata prevederà una parte istituzionale al mattino con la presenza di qualificati ospiti che relazioneranno sull’argomento del concorso, mentre nel pomeriggio spazio alla premiazione delle scuole.

                                                                                                Vincenzo La Camera

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *