Redazione Paese24.it

Amministrative Trebisacce. A volte ritornano. E spunta un ex

Amministrative Trebisacce. A volte ritornano. E spunta un ex
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Ormai è ufficiale: per i circa 1.000 comuni italiani chiamati alle urne per rinnovare i consigli comunali, fallito il Referendum sui “voucher” che era in programma domenica 28 maggio, si voterà domenica 11 giugno. Così ha deciso il ministero dell’Interno guidato dal calabrese Marco Minniti. Nell’Alto Jonio, tra i mille comuni chiamati al voto ci sarà Trebisacce che, con i suoi circa 10mila abitanti, è il centro più popoloso per cui  anche le attenzioni degli altri 15 comuni saranno concentrate sulla cittadina jonica nella quale le manovre pre-elettorali fervono già da qualche mese anche se la griglia dei partecipanti è alquanto incerta sia nel numero che nella composizione. La novità  dell’ultima ora è la nascita di “Trebisacce Democratica”, mentre le comunicazioni ufficiali finora dicono che le liste dovrebbero essere tre: “Vivere Trebisacce” capitanata dal sindaco uscente avv. Franco Mundo, “Trebisacce Ideale” guidata dalla dr.ssa Loredana Latronico e “La Svolta” guidata dall’avv. Paolo Accoti.

Mariano Bianchi

Mariano Bianchi

Ma è notizia delle ultime ore il ritorno sulla scena politica locale dell’ex sindaco Mariano Bianchi che intenderebbe riprendere le fila di un discorso interrotto bruscamente cinque anni orsono per il tradimento di gran parte dei suoi compagni di cordata che gli hanno tolto la fiducia aprendo la strada al commissariamento del Comune. L’arch. Bianchi guiderebbe squadra formata solo uno o due “colonnelli” della sua Giunta precedente e per il resto darebbe largo spazio a giovani professionisti e ad altri gruppi e movimenti. Cantieri aperti su tutti i fronti, insomma, e non si esclude che l’ormai assodata entrata in campo di Mariano Bianchi, visto che a nessuno piace solo partecipare, possa portare ad una scomposizione e ricomposizione anche degli schieramenti annunciati, anche perché tutti concordano nel sostenere che se le liste concorrenti saranno più di una, il pronostico a favore del sindaco in carica sarebbe più che scontato.

Pino La Rocca

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *