Redazione Paese24.it

Nocara dedica una via al primo sindaco donna d’Italia. Calabrese di 24 anni eletta nel 1946

Nocara dedica una via al primo sindaco donna d’Italia. Calabrese di 24 anni eletta nel 1946
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Nella foto di repertorio, donne al voto

Il Comune di Nocara ricorda il primo sindaco donna d’Italia, Caterina Tufarelli Palumbo Pisani, primo cittadino di San Sosti (Cs), nella Valle dell’Esaro, a soli 24 anni, eletta nella tornata elettorale del 10 marzo 1946 e poi nominata il 24. Le donne in questa occasione votarono per la prima volta. In quell’anno altre nove donne vestirono la fascia tricolore. L’anno scorso, a 70 anni dal voto, la Presidenza del Consiglio ha consegnato una targa ad ogni comune interessato dallo storico evento. Non tutti sanno però che la prima “sindaca” di Italia (per una questione puramente statistica, probabilmente di giorni) fu addirittura eletta in Calabria, regione dove ancora il così detto “sesso debole” trova non poche difficoltà per affermarsi socialmente e professionalmente. E Caterina Tufarelli nacque proprio a Nocara il 25 febbraio 1922 (morta poi a Roma il 7 dicembre 1969). La famiglia Tufarelli era una delle famiglie benestanti del paese.

Caterina Tufarelli

Caterina Tufarelli

Ebbene, l’Amministrazione Comunale di Nocara, guidata dal sindaco Franco Trebisacce, ha pensato di dedicare a Caterina Tufarelli (anche la prima laureata della Calabria) una via cittadina a margine di un convegno previsto per il 21 aprile alle 11 dal titolo “Il ruolo delle donne oggi in politica”. All’incontro, in sala consiliare, parteciperanno il sindaco di Nocara; il collega di San Sosti, Vincenzo De Marco; e poi spazio a donne impegnate in politica sul territorio, come il sindaco di Canna, Giovanna Panarace; il sindaco di Albidona, Filomena Di Palma; il presidente del Consiglio Comunale di Rossano, Rosellina Madeo e la consigliera regionale di Parità Effettiva, Antonietta Stumpo. Concluderà l’incontro la senatrice calabrese Doris Lo Moro. Sarà presente alla cerimonia anche il figlio di Caterina Tufarelli, Giorgio Pisani, che oggi vive a Castrovillari dove esercita la professione di avvocato.

In Italia, statistiche alla mano, soltanto un sindaco su sette è donna. Con la Raggi a Roma e l’Appendino a Torino (entrambe del Movimento Cinque Stelle) che rappresentano i casi più salienti. Senza dimenticare, in un recente passato, Rosa Russo Iervolino a Napoli e Letizia Moratti a Milano.

Vincenzo La Camera

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *