Redazione Paese24.it

Castrovillari celebra la Festa della Liberazione. «Affermare diritti e dignità»

Castrovillari celebra la Festa della Liberazione. «Affermare diritti e dignità»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Celebrazioni a Castrovillari per il 72° anniversario della Liberazione. Questa mattina (25 aprile), alle ore 10, il consueto raduno delle autorità civili, militari e dei cittadini in Piazza Municipio, il corteo fino al Monumento dei Caduti e la posa della corona d’alloro. Poi, il momento di raccoglimento del sindaco, Mimmo Lo Polito, e dei presenti mentre i militari e i rappresentanti delle Forze dell’Ordine, sull’attenti, hanno reso omaggio e onore ai Caduti di tutte le Guerre. Ad eseguire l’Inno di Mameli i bambini del coro Nova Vox Aurea, diretti dal Maestro Agnese Bellini. La manifestazione si è conclusa con la messa nella chiesa dei Sacri Cuori e la Preghiera alla Patria, recitata da un giovanissimo maresciallo dei carabinieri. «Bisogna soffermarsi sull’importanza del valore umano – ha dichiarato il sindaco Lo Polito – sempre più a prova di “egoismi” e del relativismo spietato».

La cerimonia è stata organizzata con la collaborazione della Sezione Reduci e Combattenti “Ettore Manes” di Castrovillari, della rappresentanza Vittime Civili, e con la partecipazione dell’ XI° Reggimento Genio Guastatori 132° Battaglione “Livenza” 2^ Compagnia Caserma “Ettore Manes”, del Corpo della Polizia Locale di Castrovillari, dell’Arma dei Carabinieri nonché dei Carabinieri forestali, della Guardia di Finanza, della Polizia di Stato, della Polizia Penitenziaria, del Corpo dei Vigili del Fuoco, della Capitaneria di Porto di Corigliano, dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia e dell’Associazione Nazionale Carabinieri.

Federica Grisolia

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *