Redazione Paese24.it

A San Severino un focus sul gioco d’azzardo

A San Severino un focus sul gioco d’azzardo
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

“Non chiamatelo gioco. Non è affatto divertente”. E’ il tema dell’incontro che si terrà sabato (29 aprile) alle ore 17.30, presso il Centro parrocchiale di San Severino Lucano. Continuano, così, le iniziative per sensibilizzare la comunità sul gioco d’azzardo, dopo le regole restrittive messe in atto dal sindaco, Franco Fiore  [LEGGI]. Al dibattito, oltre al primo cittadino, parteciperanno – moderati dalla giornalista Maria Paola Vergallito – Luisa Langone, presidente Ordine Psicologi prov. PZ; mons. Vincenzo Orofino, vescovo di Tursi Lagonegro; Nicola Pongitore, dirigente Istituto Comprensivo San Severino Lucano; Mario Polese, consigliere regionale; Vittorio Russo, Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Lagonegro; Luis Vizzino, agente Fifa – legale esperto in materia sportiva; Riccardo Vizzino, legale esperto problematiche legate al gioco.

“Non basta togliere le macchinette da San Severino Lucano per risolvere il problema del gioco; per farsi una partita basta spostarsi in un altro comune. E’ necessario informare sui rischi collegati al gioco, che non bisogna sottovalutare perché può diventare una dipendenza a tutti gli effetti”. Questo, infatti, uno dei messaggi inviati al sindaco Fiore.

Federica Grisolia

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *