Redazione Paese24.it

Castrovillari, dopo oltre trent’anni il “Vittoria” riapre per Primavera dei Teatri

Castrovillari, dopo oltre trent’anni il “Vittoria” riapre per Primavera dei Teatri
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Sono passati 31 anni da quando un incendio strappò alla comunità castrovillarese il cineteatro “Vittoria” (devastato dalle fiamme nella notte tra il 6 e il 7 aprile 1986 ndr), all’epoca centro culturale della città. Da allora, solo oggi (sabato 29 aprile) quelle porte si sono riaperte in occasione della conferenza stampa di “Primavera dei Teatri”, grazie ad una sfida lanciata da Scena Verticale, organizzatrice dell’evento in programma dal 30 maggio al 4 giugno, e raccolta con entusiasmo dall’Amministrazione comunale di Castrovillari, guidata da Mimmo Lo Polito, che si sta facendo carico della riqualificazione. Un esempio di collaborazione, dove il privato stimola il pubblico.

La riapertura del “Vittoria”, dunque, per festeggiare la maggiore età di “Primavera dei Teatri”, che vede, inoltre, la direzione artistica di Saverio La Ruina. Alla conferenza stampa, tenutasi proprio all’interno dello storico edificio tirato a lucido per l’occasione, ma non ancora ultimato, sono intervenuti, oltre al primo cittadino, il direttore dell’Ente Parco nazionale del Pollino, Giuseppe Milione, e i direttori del festival, Settimio Pisano e Dario De Luca. A moderare l’incontro, la giornalista Valeria Bonacci.

La riapertura del teatro “Vittoria”, che accoglierà vari spettacoli durante la kermesse grazie a strutture mobili messe a disposizione dalla compagnia – un “teatro nel teatro” come ha sottolineato Pisano -, la vera novità di questa 18esima edizione che vedrà in cartellone 15 spettacoli, tra cui prime e anteprime nazionali, laboratori teatrali e iniziative collaterali ancora work in progress. Oltre al “Vittoria” altre due le location del festival: la sala consiliare del Palazzo di Città e il teatro Sybaris.

 «Riaprire uno spazio culturale è salvifico per una società civile – ha dichiarato il direttore artistico De Luca, che è entrato poi nel dettaglio del programma. L’obiettivo è quello di far vivere il centro, la piazza, senza dimenticare la parte antica della città». L’augurio – espresso anche dall’attore De Luca – è che quelle porte, di un luogo spesso oggetto di atti vandalici, non si richiudano più.

Federica Grisolia

GUARDA LA FOTOGALLERY

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *