Redazione Paese24.it

Legittima difesa, raccolta firme anche a Castrovillari

Legittima difesa, raccolta firme anche a Castrovillari
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Anche a Castrovillari è scattata la raccolte firme a sostegno della proposta di legge sulla modifica degli articoli 52 e 55 del codice penale riguardante la legittima difesa domestica. L’obiettivo è quello di «evitare che le vittime di aggressioni in casa propria, divengano degli imputati costretti a difendersi nei tribunali e a risarcire i loro aggressori». Tale proposta di legge è stata depositata presso la Corte di Cassazione con il titolo “Nuove norme sulla legittima difesa, in ragione della modifica degli articoli 52 e 55 del Codice penale”. Per la presentazione in Parlamento sono necessarie 50.000 firme.

A Castrovillari il banchetto era presente domenica (30 aprile) e lunedì (1° maggio) su iniziativa di Nicola Aronne e Vincenzo Ventura del Movimento Nazionale per la Sovranità di Storace e Alemanno. Soddisfatti i promotori per le circa 200 firme raccolte a dimostrazione del fatto – hanno dichiarato – che «si tratta di un tema molto sentito dalla cittadinanza castrovillarese». A sostegno dell’iniziativa anche i consiglieri comunali di maggioranza Peppino Pignataro e Serena Carrozzino di Alternativa Popolare che hanno autenticato le firme, i coordinatori cittadini di Forza Italia Roberto Senise e Rosario Esposito, nonché Anna De Gaio, Pino Abbenante e Mimmo Munno di Fratelli d’Italia, alcuni esponenti delle Liste Civiche e l’ex sindaco, Franco Blaiotta, del Movimento Nazionale.

Redazione

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *