Redazione Paese24.it

Cerchiara, dopo i lavori riapre il complesso monastico della chiesa di Sant’Antonio

Cerchiara, dopo i lavori riapre il complesso monastico della chiesa di Sant’Antonio
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Terminati i lavori di riqualificazione statica e strutturale, alla presenza delle autorità civili e militari e del Vescovo della Diocesi di Cassano Jonio mons. Francesco Savino è stato inaugurato e riaperto alla fruizione pubblica il complesso monastico dei Frati Osservanti annesso alla Chiesa di Sant’Antonio di Padova. Al suo interno, dopo i lavori di recupero e di ristrutturazione finanziati dalla regione Calabria con un investimento di 300mila euro, è previsto l’allestimento di un Polo Museale e di un Centro Diurno per gli Anziani.

La Chiesa di Sant’Antonio in stile barocco e l’annesso Convento degli Osservanti è stato costruito nel 1600 per volontà del marchese di Cerchiara Principe Fabrizio Pignatelli e rappresenta, insieme al Santuario della Armi ed alla Chiesa di San Pietro, uno dei tanti Beni Ambientali di cui è ricca Cerchiara. Nel ringraziare tutti quanti hanno collaborato attivamente per la riuscita dell’evento il sindaco Antonio Carlomagno si è detto soddisfatto per il recupero di un pezzo importante del patrimonio artistico di Cerchiara che potrà essere valorizzato sia come centro di accoglienza che come attrattore per il turismo culturale.

Pino La Rocca

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *