Redazione Paese24.it

Plataci, rinvenute nel bosco trappole per selvaggina

Plataci, rinvenute nel bosco trappole per selvaggina
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Due guardie venatorie volontarie appartenenti all’associazione Enalcaccia nel corso di un regolare servizio di controllo hanno rinvenuto in un bosco in località San Giovanni nel territorio del comune di Plataci alcune trappole per la cattura di selvaggina (nella foto). Si tratterebbe di lacci di filo d’acciaio sistemati alla base di alcuni alberi di quercia, verosimilmente predisposti per la cattura illegale dei cinghiali, che le guardie venatorie hanno poi provveduto a rimuovere. I volontari dell’Enalcaccia hanno informato del ritrovamento il comando della Stazione del Corpo forestale dello Stato di Cerchiara e la Polizia provinciale e redatto un rapporto di servizio inviato alla sede provinciale dell’associazione venatoria. Già nel mese di marzo scorso l’Enalcaccia denunciò alcune irregolarità nell’ambito del programma di abbattimento selettivo dei cinghiali.

Pasquale Bria

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *