Redazione Paese24.it

A Cassano il “Soggiorno obbligato” in una casa di riposo

A Cassano il “Soggiorno obbligato” in una casa di riposo
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

“Soggiorno obbligato” di Italo Conti, la commedia musicale andata in scena sabato al teatro comunale di Cassano all’Ionio, ha invitato a riflettere il numeroso pubblico presente sulla solitudine che tanti avvertono durante la vecchiaia. Lo spettacolo, portato in scena dalla compagnia teatrale dell’associazione Enotri di Lauropoli, era inserito nel cartellone della 3^ stagione teatrale amatoriale 2017 promossa dall’Amministrazione Comunale di Cassano e dedicata al compianto Carmine Concistré.

La storia è ambientata all’interno di una fatiscente casa di riposo. I protagonisti, ospiti della struttura, affrontano comunque con coraggio e leggerezza il passare del tempo in un luogo che non è poi così confortevole e accogliente, avendo la sensazione di trovarsi “parcheggiati” in un posto dimenticato. In questa casa di riposo è  appunto parcheggiata la protagonista che, con l’aiuto di un amica, escogiterà un sistema per avere la meglio sui parenti andati a trovarla dopo tanto tempo, ma solo per motivi di interessi.

Ad interpretare la pièce, il cast composto da: Giulia Castellano, Marisa Aloise, Anselmo Santoro, Mario Ferraro, Simone Di Bello, Giada D’Aversa, Teresa Ferraro e Antonella Lanciano. La regia della commedia è stata firmata da Dino Pittelli, coadiuvato alla regia da Pino Miccoli. Scenografia di Enzo Palazzo. Musiche di Morettino-Russo. Luci e audio di Liborio Salerno.

Redazione

Share Button

One Response to A Cassano il “Soggiorno obbligato” in una casa di riposo

  1. Italo Conti 2017/06/15 at 03:37

    A nome mio e degli autori de,le musiche e dei testi complimenti alla Compagnia per la bellissima rappresentazione

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *