Redazione Paese24.it

Villapiana, “Svolta Comune” al battesimo ufficiale. «Non solo giovani, ma soprattutto nuovi»

Villapiana, “Svolta Comune” al battesimo ufficiale. «Non solo giovani, ma soprattutto nuovi»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Da sinistra: De Leo, Grande, Dramisino

Una nutrita rappresentanza di giovani e meno giovani ha assistito sabato sera al battesimo del nuovo movimento politico a Villapiana: una nuova voce nella comunità anche e sopratutto in vista delle prossime amministrative in programma tra due anni. Promotori dell’iniziativa, i giovani Michele Grande, segretario della locale sezione Fli; Luigi De Leo, espressione della società civile e Leonardo Dramisino della compagine giovane dell’Udc. Proprio la partecipazione di Dramisino ha sollevato qualche polemica nelle ore immediatamente all’incontro, tenutosi nell’ex sala consiliare del centro storico di Villapiana. Una botta e risposta di manifesti. All’intervento murario della sezione Udc del comune jonico che prendeva le distanze dalla scelta di Dramisino faceva immediatamente seguito la risposta dei giovani centristi che rivendicavano uno spazio maggiore, pur rimarcando però che la scelta di Dramisino non “impegnava” in nessun modo il partito in senso generale. Anche se alla presentazione del movimento “Svolta Comune” dell’altra sera in sala era presente anche il consigliere comunale di Cassano Jonio Fausto Corrado, espressione dei giovani Udc, mentre lo stesso Dramisino ha ringraziato nel corso del suo intervento il consigliere regionale, sempre Udc, Gianluca Gallo.

“Svolta Comune”, dunque, il nome del nuovo soggetto politico che guarda ai giovani ma non solo. «Non vogliamo essere etichettati come i giovani, ma come i nuovi», ha dichiarato De Leo nel suo intervento. Un’iniziativa politica trasversale, almeno da quello che è emerso dalle relazioni dei tre promotori, «al di fuori di ogni etichetta politica», ha ribadito Michele Grande che è tornato sulla questione lungomare lodando gli ultimi lavori di ammodernamento ma lamentando, al contempo, la difficoltà nella gestione del traffico che a parere del segretario Fli non renderebbero il “salotto estivo” di Villapiana pienamente fruibile e sopratutto in sicurezza. A tal proposito Grande si è appellato alla Polizia Municipale affinchè siano intensificati i controlli e applicate «con più rigore» le norme del codice della strada, nella fattispecie il divieto di sosta. Così’ come, sempre l’esponente del partito di Fini, ha invitato l’Amministrazione Comunale ad emettere delle ordinanze urgenti tese a regolamentare l’afflusso del traffico sul lungomare. Da quello che è emerso, anche da alcuni appunti sulla gestione della spiaggia libera («carenza di docce, bagni e pedane»), uno dei punti cardine del nuovo movimento sarà il «rilancio turistico» di Villapiana. «Ci siamo costituiti in questo movimento quando ancora mancano due anni alle elezioni comunali – ha precisato De Leo – proprio per prendere le distanze da quella classe politica che scende in campo soltanto pochi mesi prima della tornata elettorale. Parteciperemo ai consigli comunali (oggi deserti), faremo opposizione costruttiva». Dal canto suo Dramisino ha invocato maggiore trasparenza nella gestione della cosa pubblica, facendo emergere dalla sua relazione come la nascita di “Svolta Comune” «possa davvero rappresentare la novità in un contesto politico da “svecchiare” negli uomini ma sopratutto nelle idee».

Vincenzo La Camera

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *