Redazione Paese24.it

Trebisacce. In attesa del Consiglio Comunale circolano già i nomi dei nuovi assessori

Trebisacce. In attesa del Consiglio Comunale circolano già i nomi dei nuovi assessori
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Sarà ufficializzato domenica nel corso del primo consiglio comunale che si terrà all’aperto (Anfiteatro del Lungomare) alle 18.30, ma il nuovo governo cittadino di Trebisacce sarebbe ormai cosa fatta e sarebbero già state assegnate tutte (o quasi) le deleghe agli assessori ed ai consiglieri eletti nella Lista “Vivere Trebisacce” guidata dal riconfermato sindaco Franco Mundo ma anche ai quattro consiglieri non eletti che facevano parte della stessa lista. Questo, come già avvenuto in passato, al fine di premiare l’impegno profuso nella campagna elettorale e di contare su una squadra più ampia. Tre su cinque, secondo le indiscrezioni, sarebbero le new-entry nel nuovo esecutivo comunale nel quale a garantire la continuità con la passata consiliatura sarà, oltre al primo cittadino Franco Mundo, il dottor Filippo Castrovillari a cui sarebbe stato riconfermato l’incarico di Assessore con delega ai Lavori Pubblici ed ai Servizi Cimiteriali.

Tutti esordienti invece gli altri tre componenti della Giunta scelti in base alla “parità di genere” imposta dalla Legge n. 56/’14 e in base alle preferenze ottenute che, secondo quanto ha sostenuto il sindaco Mundo nell’annunciare a quale principio si sarebbe ispirato nel formare la Giunta, rappresentano le indicazioni fornite dagli elettori attraverso le urne, fatta però la sola eccezione proprio dell’Assessore Castrovillari che si è piazzato al quinto posto e che è stato ri-nominato Assessore al posto di Maria Francesca Aloise che si è classificata al quarto posto. Per completare l’esecutivo, questa volta seguendo pedissequamente l’ordine delle preferenze, Giulia Accattato, prima eletta, sarebbe vice-sindaco e Assessore ai Servizi Sociali; Giuseppe Campanella, secondo eletto, Assessore al Lavoro, al Welfare e alla Sanità; Roberta Romanelli, terza eletta, Assessore agli Affari Legali e all’Istruzione. Queste, sempre secondo le indiscrezioni trapelate, le altre deleghe assegnate ai consiglieri eletti: Maria Francesca Aloise, piazzatasi al quarto posto, ricoprirebbe l’importante incarico di presidente del consiglio comunale con delega a Turismo, e Spettacolo; Andrea Petta, delega al Bilancio e alla Cultura; Domenico Pinelli, delega a Sport e Commercio; Caterina De Giovanni, delega a Centro Storico, Quartieri e Famiglia.

Queste invece sarebbero le deleghe assegnate ai consiglieri non eletti: Antonella Acinapura, Agricoltura, Formazione e Nuovi Insediamenti Produttivi; Giampiero Regino, Marcketing Territoriale, Demanio e Nuove Tecnologie; Saverio La Regina, Personale e Ospedale e Franz Apolito, delega alle Politiche Giovanili e alla Protezione Civile. Avendo il primo cittadino destinato alla sua persona la delega all’Urbanistica, resterà da assegnare solo la delega all’Ambiente, l’unica, forse, che andrà ad un delegato esterno nella persona di Gianpaolo Schiumerini, che ha già svolto questo incarico nella passata consiliatura. Tutto questo per quanto riguarda la Maggioranza mentre, salvo possibili rinunce, l’Opposizione, in base alle preferenze riportate nelle urne, sarà tutta nuova di zecca e sarà costituita da Mariano Bianchi, Antonio Cerchiara, Daniela Nigro e Cinzia Tufaro.

Pino La Rocca

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *