Redazione Paese24.it

Amendolara. Il trofeo “Vincenzo Ettorre” rispolvera la storica passione per le bocce

Amendolara. Il trofeo “Vincenzo Ettorre” rispolvera la storica passione per le bocce
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

 Tornano a rotolare le bocce ad Amendolara grazie al primo trofeo “Vincenzo Ettorre”, dedicato ad un compianto cittadino amendolarese che tanto amava questo gioco/sport così da realizzare il primo campo professionale ormai circa quarant’anni fa in Marina. Il torneo, organizzato da Pasquale Gerundino, ha visto la partecipazione di numerose squadre e si è svolto su un campo nuovo di zecca realizzato dallo stesso Gerundino nell’area del distributore di benzina.

La finale, che ha raccolto anche un buon pubblico di curiosi e tifosi, ha visto sfidarsi le coppie formate da Antonio Renne e Mario Madeo contro Pasquale Murgieri e Pasquale Guerra. Hanno vinto i primi con il punteggio di 15-5, sotto l’occhio vigile degli arbitri Mario Gerundino e Vincenzo Gaetano. Al termine della partita la consueta premiazione con la consegna dei trofei da parte di Valeria Ettorre, figlia di Vincenzo Ettorre a cui è stato dedicato il torneo, e del delegato allo Sport per l’Amministrazione Comunale, Angelo Soldato.

v.l.c.

Share Button

One Response to Amendolara. Il trofeo “Vincenzo Ettorre” rispolvera la storica passione per le bocce

  1. Mimmo De Marco 2017/06/29 at 15:29

    Peccato! A saperlo, mi sarebbe e piaciuto assistere al torneo, intitolato al compianto Vincenzino con il quale, negli anni ’60, io ragazzino, mi sono più’ volte cimentato in partite amichevoli.Ricordo che alcune partite finivano dopo la mezzanotte con tavolate da “Zio Pietro Grillo” vecchia gestione. Un caro saluto e complimenti al mio indimenticabile amico Mario Gerundio.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *