Redazione Paese24.it

Rossano, delegazione istituzionale al Consiglio Regionale in difesa dei Tribunali

Rossano, delegazione istituzionale al Consiglio Regionale in difesa dei Tribunali
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Sede Consiglio Regionale Calabria

Una delegazione di rappresentanti  del Tribunale di Rossano, costituita dal Presidente Trento, dal Presidente del Tribunale di Rossano, G. D’Alitto, dal Presidente della Camera Civile di Rossano, avv. F. Bianco, dal Presidente dell’AIGA, avv. D. Mauro, dal Consigliere dell’Ordine, avv. P. Catalano, Dall’On.le G. Dima, dall’On.le G. Caputo e dal Sindaco della città bizantina, G. Antoniotti, dal Presidente del Consiglio comunale, V. Scarcello, dai consiglieri comunali S. Mascaro e I. Nicoletti, ha partecipato, nella giornata di lunedì 9, al Consiglio Regionale straordinario in Reggio Calabria convocato, in seduta straordinaria, dal Presidente F. Talarico, a seguito della pubblicazione dello schema di decreto sulla revisione delle circoscrizioni giudiziarie varato dal Ministro Severino. Dopo la relazione introduttiva del Presidente Talarico vi è stato l’intervento del Presidente della Regione, Giuseppe Scopelliti, il quale, nell’esprimere sdegno e preoccupazione per quanto adottato dal Governo centrale, ha ribadito la volontà della Giunta regionale di voler contrastare, con ogni mezzo, lo scellerato provvedimento d soppressione dei quattro tribunali della Calabria. Subito dopo, poi, vi è stato l’intervenuto del Presidente del Consiglio degli avvocati di Rossano, avv. Serafino Trento, il quale ha rimarcato le peculiarità  che caratterizzano il Palazzo di Giusizia rossanese (enorme carico di lavoro, sopravvenienze, processi per mafia ecc.), enorme impatto e presenza di criminalità organizzata nel comprensorio, enorme distanza dei paesi del circondario dalla sede provinciale, grave inefficienza delle vie di comunicazione e mancanza di adeguati mezzi pubblici di trasporto.

Sulla stessa linea, tra l’altro, è stato l’intervento del  Sindaco di Rossano, Giuseppe Antoniotti, che ha invitato i parlamentari a togliere l’appoggio all’attuale Governo Monti e mandarlo a casa. L’Onorevole Giovanni Dima, invece, ha riaffermato il proprio sostegno in difesa di tutti i Tribunali della Calabria e, in particolare, nei confronti di quello di Rossano che, a suo giudizio, non merita assolutamente di essere soppresso in quanto rientra in tutti i parametri della legge delega e, pertanto, darà battaglia nelle sedi parlamentari affinché il Governo riveda i suoi propositi. All’incontro di oggi, inoltre, hanno partecipato i parlamentari: Mario Tassone, Jole Santelli, Angela Napoli e Pino Galati. Assenti tutti gli altri parlamentari calabresi. Al termine della seduta consiliare, infine, è stato siglato un protocollo d’intesa, in cui è stato allegato un dettagliato report sull’attività dei quattro tribunali calabresi (Rossano, Castrovillari, Paola e Lamezia Terme) da presentare, ovviamente, nelle sedi istituzionali romane in maniera tale da tutelare e salvaguardare i presidi di giustizia operanti in una Regione dove si registrano, tuttora, dati inquietanti.

Antonio Le Fosse

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *