Redazione Paese24.it

Albidona. Nei cento anni di Maria Giuseppa tutta la nostalgia dei tempi andati

Albidona. Nei cento anni di Maria Giuseppa tutta la nostalgia dei tempi andati
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Albidona ha festeggiato la sua centenaria Maria Giuseppa Munno. La nonnina è nata il 27 giugno del 1917 è ha onorato i suoi cento anni con una Santa Messa (foto di Franco Middonno) celebrata nella chiesa madre di San Michele Arcangelo da don Massimo Romano che le ha fatto dono di una coroncina. Per zia Maria Giuseppa – all’anagrafe Felicia – circondata dall’affetto di figli, nipoti e pronipoti, una targa ricordo anche da parte dell’Amministrazione Comunale.

Al termine della celebrazione eucaristica, zi’ Maria Giuseppa (come la chiamano tutti in paese), laboriosa contadina che ha trascorso la sua vita incurvata nei campi di contrada “Gioro”, con suo marito Domenico Rago, ha ricevuto gli auguri dai suoi compaesani intrattenendosi con loro in un semplice ma intenso momento conviviale organizzato dai familiari che hanno offerto agli intervenuti dolci e prodotti tipici di Albidona. Nella foto in bianco e nero, scattata dall’antropologa Annabella Rossi, allieva di Ernesto De Martino e tratta dal prezioso archivio dello storico Giuseppe Rizzo, si vede Maria Giuseppa che porta un sacco sul capo, nel lontano luglio del 1969, alla festa della Madonna del Pollino in San Severino Lucano. Assieme ad altri pellegrini albidonesi aveva camminato – racconta Rizzo – per tre giorni e tre notti per pregare davanti alla Santa Vergine del Pollino. E proprio questo fine settimana (sabato 1 e domenica 2 luglio) ricorre la festa sul monte, dove Maria Giuseppa parteciperà con i suoi pensieri e con i suoi ricordi.

Vincenzo La Camera

Share Button

One Response to Albidona. Nei cento anni di Maria Giuseppa tutta la nostalgia dei tempi andati

  1. domenico 2017/06/29 at 22:02

    la gente di.una volta era rocciosa affrontava il lavoro dei campi con impegno e sacrifico.Auguri anche da parte mia alla neo centenaria che tra l’altro la ricordo.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *